Sabato, 31 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Mondo

Home Mondo Il livello della Senna inizia a scendere, ma la Francia teme altri morti
MALTEMPO

Il livello della Senna inizia a scendere, ma la Francia teme altri morti

ROMA. Il livello della Senna ha cominciato a scendere dalle 2 del mattino e sta continuando a calare. Lo riportano i media francesi sottolineando che alle 8 il fiume che attraversa Parigi era sceso a 6,6 metri all'altezza della stazione di Austerlitz.

Ieri l'acqua della Senna aveva raggiunto livelli mai visti negli ultimi 35 anni, tanto che i grandi musei della capitale francese, tra i quali il Louvre, erano corsi al riparo mettendo in sicurezza le opere che si trovano normalmente al piano terra.

Intanto, nel Paese si contano già due vittime, un uomo trascinato via dalla corrente mentre era a cavallo su un lungofiume a Yerres, 25 chilometri a sudest di Parigi, e una donna di 86 anni ritrovata annegata a pochi passi dalla sua casa nella Seine-et-Marne. Bilancio che, ha avvertito il ministro dell'Ambiente Segolène Royal, potrebbe rivelarsi più grave quando le acque si ritireranno.

La perdita di vite umane più grave si registra però in Germania, dove undici persone sono morte negli ultimi sette giorni a causa del maltempo. Il Land più colpito è stato la Baviera, nel sud del Paese, con sette vittime, l'ultima delle quali è un settantaduenne stroncato da un attacco cardiaco mentre i soccorritori tentavano di trascinarlo fuori da un torrente in piena nel villaggio di Triftern.

I danni sono gravi anche nel vicino Baden-Wurrtemberg, dove si contano quattro morti e danni per circa 450 milioni di euro, secondo una stima dell'Associazione tedesca delle assicurazioni.

Due morti e centinaia di evacuati anche nell'est della Romania, colpito da inondazioni dopo giorni di piogge torrenziali. La prima vittima, secondo quanto riferiscono le autorità locali, è stata travolta da un torrente in piena mentre andava in bicicletta nella cittadina di Ruginesti, mentre la seconda è stata trovata annegata a Bacau.

Nel sud del Belgio, è stato ritrovato nel primo pomeriggio il corpo di un apicoltore sessantenne scomparso a ieri notte da Hersin, un villaggio nella provincia del Lussemburgo, tra le più colpite dalle intemperie. L'uomo è stato travolto da acqua e fango mentre cercava di mettere al riparo i suoi alveari.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X