Sabato, 31 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Mondo

Home Mondo Pentito Isis parlò di un video con padre Dall'Oglio
RAPITO IN SIRIA

Pentito Isis parlò di un video con padre Dall'Oglio

Sicilia, Mondo
Padre Paolo Dall'Oglio

PARIGI. Saleh A., il jihadista pentito che ha permesso di sventare attacchi in Germania, voleva recarsi a Roma per trattare con un certo "Carlos" la vendita al Vaticano, per 10.000 euro, di un video che dimostrerebbe che padre Paolo dall'Oglio è vivo. Lo rivela Le Monde sottolineando che Saleh A. si è consegnato spontaneamente alla polizia parigina il primo febbraio, dichiarandosi membro di una cellula dormiente composta da una ventina di persone, tra Dusseldorf ed un campo rifugiati olandese, che pianificava attacchi.

Il religioso è scomparso in Siria nel 2013, e da allora di lui non si hanno notizie. A ottobre, il patriarca dei Caldei, monsignor Louis Rapahel Sako, si era detto convinto che «padre dall'Oglio sia ancora vivo: lui sa muoversi, conosce l'Islam, parla arabo, sa come rapportarsi con queste persone».

L'estate scorsa il Papa aveva rivolto "un accorato e pressante appello" per la liberazione di padre Paolo Dall'Oglio: "Rivolgo un accorato e pressante appello per la liberazione di questo stimato religioso. Non posso dimenticare anche i vescovi Ortodossi rapiti in Siria e tutte le altre persone che, nelle zone di conflitto, sono state sequestrate".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X