Martedì, 24 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Mondo

Home Mondo Camion-bomba esplode a Baghdad, decine di morti e feriti
ATTACCO SUICIDA

Camion-bomba esplode a Baghdad, decine di morti e feriti

BAGHDAD. Un kamikaze ha fatto saltare oggi un camion imbottito di esplosivo a Hillah, città a sud di Baghdad, provocando la morte di 31 persone e il ferimento di altre 30. Lo rende noto la polizia precisando che quattro delle vittime sono civili, mentre gli altri sono membri delle forze di sicurezza. Hillah si trova ad una novantina di chilometri a sud della capitale.

In Honduras ieri sera un attacco armato ha fatto una strage in una sala biliardi. Almeno undici persone sono state uccise da un gruppo di cinque uomini armati e in divise da poliziotti. Lo hanno reso noto i media della capitale dell'Honduras, precisando che ci sono anche tre feriti gravi.

Il massacro è avvenuto nel 'Club deportivo billares Linò della città, precisano i media.  «Da quanto sappiamo al momento, cinque persone che indossavano divise simili a quelle della polizia sono entrate nel locale e hanno iniziato a fare dei controlli. All'improvviso hanno estratto delle armi, forse delle A-47, e hanno iniziato a sparare all'impazzata», hanno sottolineato gli investigatori, ricordando che il gruppo di killer era arrivato nel locale a bordo di un'auto rossa.

Le vittime dell'attacco sono state quasi tutte identificate e rispondevano a soprannomi quali 'Chuck Norris', 'Oscarito", 'Harry', 'Draculin', 'Chichotè e 'Lobò. Secondo statistiche dell'Onu, l'Honduras è il Paese più povero dell'America Latina dopo Haiti e uno dei più violenti - se non il più violento - al mondo: 86 omicidi per 100 mila abitanti (dieci volte la media mondiale, pari a 8,8).

Il doppio, di fatto, degli indici di altri paesi della regione con forti problemi di criminalità, per esempio il Venezuela ed El Salvador. Un triste record, dovuto soprattutto all'imperversare delle 'maras' (gang criminali) e di milizie private. Tre giorni fa nella sua abitazione di la Esperanza, nell'est del Paese, è stata uccisa Berta Caceres, l'ecologista indigena che nel 2015 aveva ottenuto il massimo riconoscimento mondiale per le lotte ambientaliste, il premio Goldman.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X