Martedì, 27 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Mondo

Home Mondo Messico, sindaco donna uccisa in casa: si era insediata da poche ore
A TEMIXCO

Messico, sindaco donna uccisa in casa: si era insediata da poche ore

Gisela Mota, ex parlamentare, eletta sindaco in una lista di centro-sinistra, aveva promesso che avrebbe «ripulito» la cittadina industriale di circa 90.000 abitanti con forti problemi di di crimine organizzati e narcotraffico

ROMA.  Una donna sindaco è stata assassinata in Messico da uomini armati solo poche ore dopo essersi insediata. Lo scrivono diversi media internazionali, fra cui la Bbc.

Gisela Mota, poco più di 30 anni, era stata da poco eletta sindaco di Temixco, nello stato di Morelos, 85 km a sud di Città del Messico, e aveva prestato giuramento solo due giorni fa. Ieri nella sua abitazione si sono presentati quattro uomini armati che l'hanno uccisa, ingaggiando un conflitto a fuoco con la polizia, che ne ha uccisi a sua volta due e ne ha arrestati altri due.

Gisela Mota, ex parlamentare, eletta sindaco in una lista di centro-sinistra, aveva promesso che avrebbe «ripulito» la cittadina industriale di circa 90.000 abitanti con forti problemi di crimine organizzati e narcotraffico, come gran parte del Messico.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X