Sabato, 24 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Mondo

Home Mondo Usa, uccide per errore un bimbo di 7 mesi sparandogli col fucile
NEW YORK

Usa, uccide per errore un bimbo di 7 mesi sparandogli col fucile

ROMA. Ha ucciso un bimbo di 7 mesi  sparandogli accidentalmente con un fucile. Ancora una  incredibile e assurda tragedia delle armi, negli Stati Uniti,  nella cittadina di Roma, nello stato di New York. Un diciottenne  è stato arrestato e ora rischia una condanna per omicidio  colposo.

Secondo una prima ricostruzione, il giovane era nel suo  appartamento con la fidanzata, il bimbo della donna e un altro  uomo. Stava pulendo il suo fucile nel soggiorno, quando lo  avrebbe caricato e appoggiato sul suo grembo, mentre era seduto  sul divano. Il colpo sarebbe quindi partito quando il ragazzo ha  tentato di alzarsi.

Le armi da fuoco non smettono di fare vittime in America. E si allunga anche la scia di sangue che riguarda i più indifesi: i bambini. Ad Atlanta, infatti, una bimba di 6 anni è stata uccisa da un colpo di pistola sparato - sembra accidentalmente - dal padre.

Non è ancora chiara la dinamica di quanto accaduto. Ma l'episodio colpisce ancor di più l'opinione pubblica americana nel giorno in cui il dibattito sulla diffusione delle armi da fuoco in America è tornato alla ribalta per l'uccisione di tre persone in una clinica abortista del Colorado. Col presidente Barack Obama che ha fatto ancora una volta sentire la sua voce per dire "basta" all'eccessiva diffusione di fucili e pistole nel Paese

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X