Lunedì, 26 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Mondo

Home Mondo Parigi, arrivo "blindato" per Barack Obama: commovente omaggio al Bataclan
FRANCIA

Parigi, arrivo "blindato" per Barack Obama: commovente omaggio al Bataclan

PARIGI. Il presidente americano, Barack  Obama, appena arrivato a Parigi, poco prima dell'una di mattina,  ha fatto una sosta fuori programma davanti alla sala concerti  del Bataclan, il teatro della strage del 13 novembre, dove sono  morte 90 persone. Al suo fianco, rende noto la casa Bianca, il  presidente francese Francois Hollande. Insieme ad Obama e Hollande,  anche il sindaco di Parigi, Anne Hidalgo.

Il presidente  americano si è quindi fermato per alcuni minuti in silenzio  davanti alle tantissime candele e ai tantissimi fiori posti dai  parigini a ricordo delle vittime. Lui stesso ha posto in terra  una rosa bianca.   Subito dopo il presidente americano, dopo aver salutato  Hollande con un veloce abbraccio, è risalito sulla sua auto  senza rilasciare dichiarazioni, diretto alla residenza  dell'ambasciatore Usa (l'Hotel de Pontalba), nel centro della  capitale francese.

I giornalisti del pool della Casa Bianca al seguito del   presidente spiegano che la fermata al Bataclan non era nel   programma ufficiale, ma era stata preparata da giorni.  Raccontano quindi come la visita si sia svolta in un clima quasi  surreale, in una Parigi totalmente deserta.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X