Venerdì, 29 Maggio 2020
stampa
Dimensione testo

Mondo

Home Mondo Colera in Iraq, confermati 1.600 casi
NAZIONI UNITE

Colera in Iraq, confermati 1.600 casi

L'Ufficio dell'Onu per gli Affari (Ocha) ha spiegato ieri sera che i principali acceleratori della epidemia di colera sono i sistemi di approvvigionamento idrico danneggiati e la mancanza di sufficiente cloro nel paese per fornire acqua pulita

NEW YORK. Secondo le Nazioni Unite, oltre 1.600 casi di colera sono stati confermati in Iraq il mese scorso e la situazione umanitaria nel paese sta peggiorando con oltre 8,6 milioni di persone bisognose di assistenza.

L'Ufficio dell'Onu per gli Affari (Ocha) ha spiegato ieri sera che i principali acceleratori della epidemia di colera sono i sistemi di approvvigionamento idrico danneggiati e la mancanza
di sufficiente cloro nel paese per fornire acqua pulita.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X