Lunedì, 09 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
TERRORISMO

Intifada, diversi attentati in contemporanea a Gerusalemme: tre morti

GERUSALEMME. Tre attentati in contemporanea a Gerusalemme. Le vittime israeliane negli attentati di Gerusalemme sono tre. Lo ha annunciato il portavoce della polizia, Micky Rosenfeld. Tra i morti anche il rabbino Yeshaye Krishevsky, 59 anni. Due delle vittime sono state uccise nell'attentato sull'autobus, il religioso in quello compiuto con un'auto lanciata contro la fermata del bus.

Il primo attentato si è verificato nei pressi del rione ebraico ortodosso di Mea Shearim dove un assalitore si è scagliato con l'auto contro un gruppo di passanti alla fermata dell'autobus. Poi è sceso e ha cominciato a pugnalare chi era a terra.

Il secondo è avvenuto all'interno di un autobus ad Armon Ha Natziv dove, secondo Canale 10, c'è stato un accoltellamento. A bordo tre feriti gravi. Il terzo, secondo la radio militare, all'interno di un altro bus all'ingresso di Gerusalemme.

In uno dei tre attentati di stamattina a Gerusalemme, quello sull'autobus ad Armon Ha Natziv, sono stati due gli attentatori palestinesi che hanno cominciato a sparare sui passeggeri ed accoltellarli. Lo dice la polizia secondo cui gli attentatori sono stati poi «neutralizzati». Secondo una stima provvisoria in tutto nei 3 attentati ci sarebbero una ventina di feriti tra gli israeliani.

Ci sarebbero almeno due morti e una ventina di feriti negli attacchi di stamattina a Gerusalemme. Lo riferiscono alcuni media. Sono stati due e non tre gli attentati in contemporanea nella città, ha riferito la polizia dopo prime concitate informazioni che parlavano di tre episodi. A questi si aggiungono i due accoltellamenti a Raanana.

Secondo le prime ricostruzioni, la prima vittima israeliana è stata uccisa a bordo dell'autobus ad Armon HaNatziv dove due palestinesi hanno aperto il fuoco e accoltellato i passeggeri. La vittima è un uomo di circa  60 anni, ci sarebbe anche un ferito grave. La polizia, intervenuta poi in forze, ha ucciso il primo dei due terroristi e catturato l'altro. Il secondo israeliano è stato ucciso in via 'Malkei Israel' quando un palestinese ha lanciato la propria auto contro un gruppo di persone in sosta alla fermata dell'autobus. L'attentatore è poi sceso ed ha accoltellato chi era a terra. La polizia ha detto di aver «neutralizzato» l'attentatore.

Hamas si felicita per la 'intifada dei coltellì, ossia per gli attacchi anti-israeliani avvenuti oggi a Gerusalemme e a Raanana. Lo afferma un comunicato del movimento. Sul web è intanto apparso un poster in cui le Brigate al-Qassam (ala militare di Hamas) si dicono pronte «a scacciare gli occupanti».

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X