Martedì, 10 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
DISORDINI E SCONTRI

Terrore in Siria, due attentati con autobomba a Suwaida: 26 morti

BEIRUT.  Sono 26 le persone uccise in due attentati con autobomba avvenuti ieri a Suwaida, nel Sud-Est della Siria. Lo riferisce oggi l'agenzia governativa Sana, senza fare riferimento al fatto che in uno dei due attentati è rimasto ucciso Sheikh Wahid al Balous, un leader druso locale oppositore del governo di Damasco. Della sua morte ha dato notizia l'ong Osservatorio nazionale per i diritti umani (Ondus), aggiungendo che ne sono seguiti disordini, con l'abbattimento di una statua del defunto presidente Hafez al Assad.

Balous, precisa l'Ondus, è rimasto ucciso con altre tre persone nell'esplosione di un'autobomba nell'area di Dahr al Jabal, un sobborgo orientale di Suweida.
Fonti del comando della polizia della città, citate dalla Sana, confermano la morte di quattro persone in questo attentato, ma senza rivelarne l'identità. L'altra autobomba è esplosa nell'area dell'ospedale nazionale.

L'Ondus, che ha la sua sede in Gran Bretagna ma conta su una vasta rete di informatori in Siria, riferisce che «decine di persone hanno dimostrato davanti alle sedi governative, distrutto una statua di Hafez al Assad e dato fuoco a diverse auto, mentre in città si udivano colpi d'arma da fuoco».  Alcuni anziani della comunità, aggiunge l'ong, hanno promesso di compiere una mediazione per riportare la situazione alla calma.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X