Martedì, 17 Settembre 2019
A SHANDOG

Nuova esplosione in Cina, in fiamme un impianto chimico: un morto e 9 feriti

PECHINO. Nuova esplosione in un impianto chimico in Cina, 10 giorni dopo il disastro del deposito in cui a Tianjin sono morte 121 persone. Secondo quanto riporta oggi l'agenzia Nuova Cina, un incidente avvenuto poco prima delle 21 di ieri ora locale nella città di Zibo, nella provincia dello Shandong, ha causato almeno un morto e nove feriti. I vigili del fuoco sono riusciti a spegnere l'incendio causato dall'esplosione solo verso le 2 di oggi, aggiunge la Xinhua, spiegando che sul caso è stata aperta un'indagine.

Le autorità ambientali non avrebbero rilevate contaminazioni ambientali sul luogo dell'incidente, sempre secondo l'agenzia di Stato cinese. La struttura teatro dell'ultima esplosione e di proprietà della Shandong Runxing Chemical Technology Co. e produce adiponitrile, composto utilizzato nella fabbricazione del nylon e che può sprigionare fumi quando brucia.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X