Sabato, 31 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Mondo

Home Mondo Esplosioni al Cairo: colpita sede della Sicurezza nazionale
ATTENTATO

Esplosioni al Cairo: colpita sede della Sicurezza nazionale

ROMA. Diverse esplosioni nelle prime ore di oggi hanno colpito la sede della Sicurezza nazionale a Shubra El-Khema, nel governatorato di Qalyubiyya, subito a nord del Cairo.

Il ministero dell'Interno egiziano parla da parte sua di una autobomba lasciata esplodere da un assalitore poi fuggito in sella a una motocicletta. E conferma il ferimento di sei agenti. Secondo l'emittente Tahrir, i feriti sarebbero almeno 27.

Intanto, uomini armati hanno rapito quattro palestinesi in Sinai dopo aver intercettato un autobus diretto all'aeroporto del Cairo, secondo quanto riferisce Hamas. Secondo il ministero dell'Interno dell'organizzazione palestinese, erano entrati in Egitto da Gaza attraverso il valico di Rafah. Testimoni riferiscono che miliziani a volto coperto, presumibilmente affiliati all'Isis, hanno sparato in aria e fermato l'autobus mezz'ora dopo il suo ingresso nella penisola egiziana.

L'Isis ha rivendicato in un comunicato la paternità delle esplosioni che nelle prime ore di oggi hanno colpito la sede della Sicurezza nazionale a Shubra El-Khema, nel governatorato di Qalyubiyya, subito a nord del Cairo. L'attentato era stato rivendicato stamane su Facebook anche da un gruppo black bloc egiziano.  «Questa operazione - spiegano ancora i miliziani - è la vendetta per i nostri fratelli e tutti i martiri musulmani».

È di 29 feriti il bilancio dell'esplosione che nelle prime ore di oggi hanno colpito la sede della Sicurezza nazionale a Shubra El-Khema, nel governatorato di Qalyubiyya, a nord del Cairo. Lo riferiscono alla Mena fonti della direzione della Salute di Qalyubiyya, secondo cui la maggior parte dei feriti non è in gravi condizioni. Molti, ha aggiunto la stessa fonte, sono stati già dimessi dagli ospedali. Tra i feriti ci sono anche alcuni poliziotti, che secondo precedenti informazioni, sono sei.

L'esplosione che oggi ha colpito un edificio della sicurezza nazionale, in un sobborgo del Cairo, Shubra el Khaima, è stata violenta tanto da provocare un cratere sulla strada e crepe sullo stesso edificio. Lo scrive l'agenzia  Mena. Danneggiati anche molti palazzi residenziali vicini e veicoli parcheggiati nei paraggi. Le strade che portano al luogo dell'esplosione sono state chiuse e il traffico deviato. Sul luogo dell'esplosione le forze di sicurezza hanno rinvenuto un veicolo completamente bruciato. Nell'edificio della sicurezza nazionale erano state installate da qualche giorno delle telecamere di sorveglianza, che potrebbero fornire indizi circa l'identità dei responsabili dell'attacco ha detto il governatore di Qaliobiya, Mohamed Abdel Zaher, intervenuto sul luogo dell'attacco.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X