Lunedì, 20 Gennaio 2020
stampa
Dimensione testo
GRUPPI JIHADISTI

Continua la lotta al terrorismo a Tunisi: 30 arresti

Un'altra operazione condotta da unità della Guardia nazionale ha portato al fermo di 12 persone a Mèdenine

TUNISI.  Prosegue con determinazione la lotta ai gruppi terroristici jihadisti in Tunisia. Il ministero dell'Interno ha reso noto che nella notte tra il 6 ed il 7 agosto la polizia ha arrestato in coordinamento con l'autorità giudiziaria 18 persone sospettate di appartenere ad organizzazioni terroristiche e di stare progettando attentati a vari obiettivi statali.

Un'altra operazione condotta da unità della Guardia nazionale ha portato al fermo di 12 persone a Mèdenine (precisamente a Chehabnia vicino Ben Guerdane, ultima città tunisina prima del confine con la Libia). Secondo le prime risultanze delle indagini, i 12, tra cui una donna, erano a bordo di un bus con l'intento di entrare in territorio libico con l'aiuto di un contrabbandiere della zona e un terrorista residente in Libia. Ben Guerdane è la città che si trova più vicino al confine libico di Ras Jedir, nel sud della Tunisia, ed è spesso teatro di traffici illeciti e contrabbando.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X