Giovedì, 29 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Mondo

Home Mondo "Ho ucciso 11 persone", la confessione di una pensionata russa
IN 20 ANNI

"Ho ucciso 11 persone", la confessione di una pensionata russa

La donna, soprannominata dai tabloid russi Baba Yaga, una strega della mitologia slava, e da quelli britannici come Granny Ripper (la nonna squartatrice), ha scritto un diario in russo, francese e tedesco in cui tiene un elenco di tutti gli omicidi con particolari macabrI

MOSCA. Una donna di 68 anni, Tamara Samsonova, ha confessato di avere ucciso undici persone a San Pietroburgo nell'arco di 20 anni e non è escluso che, dopo averle smembrate, le abbia mangiate.

La donna, soprannominata dai tabloid russi Baba Yaga, una strega della mitologia slava, e da quelli britannici come Granny Ripper (la nonna squartatrice), ha scritto un diario in russo, francese e tedesco in cui tiene un elenco di tutti gli omicidi con particolari macabri.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X