Giovedì, 12 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
NEGLI USA

"Temevano la fine del mondo": due genitori uccidono i tre figli e si suicidano

Una vicenda che risale allo scorso autunno, ma solo adesso la polizia ha svelato pubblicamente gli esiti dell’indagine

SPRINGVILLE. Hanno ucciso i propri tre figli e poi si sono tolti la vita. Una follia compiuta da due genitori di Springville (cittadina dello Utah) che temevano che la fine del mondo fosse ormai imminente. La notizia è stata riportata dalla Cnn. Per uccidere i tre figli di 11, 12 e 14 anni, Benjamin e Kristi Strack li hanno drogato a morte con una forte dose di metadone e difenidramina, per poi ingerire lo stesso veleno: sono stati trovati senza vita nella loro camera matrimoniale, a letto e sotto le coperte, così come i ragazzini. A salvarsi è stato soltanto il figlio più grande che si trovava fuori casa con la fidanzata.

Una vicenda che risale allo scorso autunno, ma solo adesso la polizia ha svelato pubblicamente gli esiti dell’indagine. Secondo quanto ricostrito dagli inquirenti, grazie a testimonianze di parenti e amici, i genitori temevano l’arrivo dell’Apocalisse e avevano più volte manifestato l'intenzione di abbandonare tutto. Solo che alcuni pensavano che stessero progettando di trasferirsi altrove, non di sterminare la propria famiglia. Fra l'altro, è stato ritrovato anche un biglietto del figlio di 14 anni, Benson, che ha lasciato tutti i suoi beni al migliore amico, quindi lui era al corrente del piano folle dei genitori.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X