Venerdì, 22 Gennaio 2021
stampa
Dimensione testo

Mondo

Home Mondo Ucraina, bomba alla fermata di un tram: 13 morti e decine di feriti
SEPARATISTI FILORUSSI

Ucraina, bomba alla fermata di un tram: 13 morti e decine di feriti

Almeno tredici persone sono morte e decine sono rimaste ferite in seguito ad una serie di presunti colpi di mortaio che hanno centrato la fermata di un tram nel quartiere Leninski di Donetsk, roccaforte dei separatisti filorussi.

MOSCA.Almeno tredici persone sono morte e decine sono rimaste ferite in seguito ad una serie di presunti colpi di mortaio che hanno centrato la fermata di un tram nel quartiere Leninski di Donetsk, roccaforte dei separatisti filorussi. Lo riferiscono i media russi e quelli dei ribelli.

Secondo i testimoni oculari citati dall'agenzia dei ribelli 'Dan-news Infò, la fermata sarebbe stata colpita da cinque presunti colpi di mortaio mentre stava
passando un tram e un filobus, che ha preso fuoco, insieme ad un'auto di passaggio. Secondo un rappresentante del ministero della difesa dell'autoproclamata repubblica di Donetesk, Eduard Basurin, ci sono nove morti e nove feriti. La tv Rossia 24 mostra un bus distrutto da un ordigno, cadaveri alla fermata e dentro lo stesso bus.

Quattro civili sono morti e 34 sono rimasti feriti nelle ultime 24 ore nei bombardamenti a est dell'Ucraina, nel conflitto tra Kiev e i separatisti filorussi: lo riferiscono i ribelli, che sostengono invece di aver perso tra i propri ranghi 8 uomini, mentre 16 sono rimasti feriti.

Nel frattempo, Kiev abbandona ai ribelli l'aeroporto di Donetsk, ormai distrutto ma dall'alto valore simbolico nel conflitto tra l'esercito governativo e i separatisti filorussi: lo sostiene il battaglione di volontari filogovernativi Azov sulla sua pagina Facebook, come riferisce l'agenzia ucraina Unian.

«I ministri hanno inoltre ripetuto - si legge ancora nel comunicato - che bisogna raggiungere progressi tangibili nella piena attuazione degli accordi di
Minsk, in vista di un incontro programmato ad Astana, in particolare attraverso la creazione di condizioni rilevanti per un cessate il fuoco effettivo, un accordo sulle modalità per le consegne degli aiuti umanitari, e la continuazione del rilascio dei prigionieri».

Quattro civili sono morti e 34 sono rimasti feriti nelle ultime 24 ore nei bombardamenti a est dell'Ucraina, nel conflitto tra Kiev e i separatisti filorussi: lo riferiscono i ribelli, che sostengono invece di aver perso tra i propri ranghi 8 uomini, mentre 16 sono rimasti feriti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X