Venerdì, 15 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo
L'AVVISO

Il maltempo investe la Sicilia, è allerta rossa: scuole chiuse in mezza regione

Arriva il maltempo in Sicilia e arriva per davvero, con l'allerta rossa in gran parte dell'Isola. Lo segnala la Protezione civile che ha diramato un nuovo avviso di avverse condizioni meteo che prevede, dalle prossime ore, temporali, anche di forte intensità, sui settori costieri della Campania. Dalla tarda mattinata persisteranno i rovesci sulla Sicilia, in successiva estensione alla Calabria. Previsti fenomeni di forte intensità, frequente attività elettrica, locali grandinate e forti raffiche di vento.

I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, locali grandinate e forti raffiche di vento. Localmente le cumulate di precipitazione potranno risultare abbondanti. Sulla base dei fenomeni previsti e in atto è stata valutata per la giornata di venerd' allerta rossa su gran parte della Sicilia.

Valutata, inoltre, allerta arancione su ampi settori del Lazio e su parte della Lombardia. Infine, è stata valutata allerta gialla su gran parte di Calabria, Liguria, Piemonte, Campania e Umbria, sulle isole della Toscana e sul restante territorio di Sicilia, Lazio e Lombardia

Scuole chiuse, nella giornata di venerdì, in mezza Sicilia in considerazione dell’allerta meteo rossa. Da Catania a Siracusa, passando per Ragusa, i sindaci hanno deciso di tenere chiusi gli istituti di ogni ordine e grado. Il primo cittadino del capoluogo etneo, Salvo Pogliese, ha anticipato l’ordinanza sulla pagina Facebook «per permettere al personale docente, scolastico, agli studenti e ai loro familiari, di potersi adeguatamente organizzare». Così anche a Caltagirone. A Siracusa l’amministrazione ha deciso di tenere chiusi anche i cimiteri e gli impianti sportivi. Scuole chiuse anche a Noto, nonchè a Ragusa e nei centri della provincia, Modica, Pozzallo, Scicli e Vittoria.

Scuole chiuse anche a Troina e ad Aci Sant'Antonio, Giarre, Riposto e Mascali. I sindaci Angelo D'Anna, Enzo Caragliano e Giuseppe Messina hanno disposto anche la chiusura di cimiteri impianti sportivi e parchi, il divieto di circolazione ai mezzi a due ruote fino al perdurare delle condizioni avverse, nonchè la limitazione al massimo della circolazione dei pedoni, mentre per gli automezzi il limite di velocita a 20km. orari.

Chiusura prevista anche a Fiumefreddo con ordinanza del sindaco Sebastiano Nucifora e a Messina con ordinanza del sindaco Cateno De Luca.

Anche il sindaco di Agrigento, Lillo Firetto ha emesso un’ordinanza con la quale viene disposta la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado e la sospensione di ogni attività pubblica all’aperto. "Poichè potrebbero verificarsi fenomeni localizzati di esondazione lungo i corsi d’acqua - si legge nella nota - viene raccomandato ai cittadini di limitare gli spostamenti se non necessari e di tenersi lontani da punti a rischio come ponti e sottopassaggi. Si sta predisponendo l’apertura della sala COC, il Centro Operativo Comunale per il monitoraggio della situazione da parte dei tecnici e dei funzionari della Protezione Civile Comunale. In allegato copia dell’Ordinanza Sindacale".

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X