Domenica, 04 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Elezioni 2022

Home Elezioni 2022 Regionali, ancora bloccate 48 sezioni: schede trasmesse ai Tribunali territoriali competenti
LO SCRUTINIO

Regionali, ancora bloccate 48 sezioni: schede trasmesse ai Tribunali territoriali competenti

Sicilia, Elezioni 2022
Operazioni di scrutinio ai seggi

A 48 ore dall’inizio dello scrutinio dei voti per le Regionali in Sicilia non si hanno ancora i risultati definitivi: mancano 48 sezioni.

Con la validazione da parte della Prefettura di Palermo dei dati relativi alle sei sezioni del Comune di Marineo si è chiuso definitivamente lo spoglio per le elezioni regionali nel Palermitano. Sono scese, quindi, a 48 le sezioni elettorali che, a causa di diverse difficoltà ancora mancano all’appello in Sicilia. Nello specifico: 43 nel Siracusano (42 nel capoluogo e una a Lentini); due nella città di Agrigento; due nel Comune di Villalba, nel Nisseno; e una a Misiliscemi, in provincia di Trapani. Il portale web elezioni.regione.sicilia.it è stato già aggiornato con il dato definitivo che riguarda la provincia di Palermo.

Come spiega l’Ufficio elettorale della Regione Siciliana, le schede elettorali delle sezioni nelle quali non si è potuto procedere allo spoglio e alla trascrizione nei registri sono state trasmesse agli Uffici centrali dei Tribunali competenti per circoscrizione. Questi ultimi effettueranno le verifiche del caso e procederanno allo spoglio delle schede eventualmente non scrutinate, determinando i voti validi ottenuti da ciascuna lista e i voti validi di preferenza di ciascun candidato.

Una volta definite queste operazioni, ciascun Ufficio centrale circoscrizionale comunicherà gli esiti di questa verifica all’Ufficio centrale regionale, costituito presso la Corte di Appello di Palermo, e quest’ultimo determinerà il superamento o meno della soglia di sbarramento del 5% da parte delle singole liste.

Mentre è chiara la posizione dei candidati alla presidenza, allo stato Renato Schifani (Centrodestra) ha il 42, 08% seguito da Cateno De Luca (De Luca sindaco di Sicilia) col 24%, Caterina Chinnici (Pd-Centopassi) 16,1 %, Nunzio Di Paola (M5s) 15,2 %, Gaetano Armao (Iv-Azione) col 2% Eliana Esposito (Siciliani liberi) con lo 0,5%, i dati definitivi serviranno a capire chi sono gli eletti all’Ars dopo la ripartizione dei seggi su base provinciale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X