Mercoledì, 29 Giugno 2022
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Arredamento, design e artigianato fanno tappa a Palermo
LA COLLEZIONE

Arredamento, design e artigianato fanno tappa a Palermo

di
Sicilia, Economia
Da sinistra: Giuseppe Scillufo, Federica Zallone e Mirco Rota

Arriva a Palermo la collezione Cassina outdoor, presentata nella sede di Scillufo arredamenti, in via Niccolò Gallo. Cassina, da sempre icona di design e prodotti innovativi - tra i suoi maestri annovera nomi, tra gli altri, del calibro di Le Corbusier, Pierre Jeanneret, Charlotte Perriand, Franco Albini e Giacomo Balla -, unisce ricerca e innovazione ad alta artigianalità e capacità tecnologica, con uno stile iconico e un design sempre contemporaneo.

Ed è proprio la contemporaneità protagonista indiscussa della Cassina perspective goes outdoor, nome completo della collezione, nel quale la storica azienda del design italiano ha deciso di fornire la sua prospettiva di arredo per gli ambienti living e dining, ovviamente outdoor: la collezione, infatti, presenta un unione di pezzi tradizionali e innovativi.

Il famoso brand, così, estende la sua filosofia e visione dall’interno agli spazi pubblici, giardini e terrazze, con la solita attenzione ai dettagli accompagnata dalla sempre altissima qualità dei materiali, personalità e comfort.

Ma la collezione rappresenta molto di più: dal 2019, infatti, con l’arrivo di Luca Fuso -  nel ruolo di amministratore delegato - Cassina ha di fatto rivoluzionato e innovato il prodotto, rielaborando e ringiovanendo completamente il setting e l’ambiente. E non solo. Un grandissimo lavoro è stato fatto nella comunicazione, portando avanti un’opera di contaminazione tra brand lusso e moda: «La strategia è stata portare il know-how del fashion nel mondo del design» ha raccontato Mirco Rota, responsabile marketing di Cassina.

L’obiettivo è portare il brand nella fascia target dei più giovani, che rappresentano il futuro dell’azienda, attraverso un cambio di marcia, riducendo di fatto il gap tra icona, visto ultimamente più come pezzo da museo che arredamento, e cliente finale: «L’obiettivo finale - ha detto Federica Zallone, project manager - è mettere insieme le nostre icone con prodotti contemporanei, pezzi che hanno fatto la storia e  nuove future icone».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X