Sabato, 04 Dicembre 2021
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Rottamazione ter: proroga di un mese della scadenza di pagamento o dilazione in 4 rate, le ipotesi
LE PENDENZE COL FISCO

Rottamazione ter: proroga di un mese della scadenza di pagamento o dilazione in 4 rate, le ipotesi

fisco, rottamazione, Sicilia, Economia
Agenzia delle Entrate

Le rate della rottamazione ter e del saldo e stralcio scadute nel 2020 e quelle del 2021 si possono versare entro il 30 novembre, a patto che si versi integralmente tutto il dovuto (rate 2020 e 2021). Si tratterebbe, almeno per ora, dell’ultima chiamata per tutti coloro che non siano riusciti nel 2021 a versare le rate scadute nel 2020, perchè all'orizzonte potrebbe esserci una rottamazione quater che sposterebbe i pagamenti almeno di un mese, ovvero al 31 dicembre 2021.

Rottamazione quater, le proposte dei partiti

Molti partiti infatti spingono affinchè ci sia una proroga dei termini per le scadenze fiscali. Tra gli oltre 900 emendamenti proposti al decreto legge in materia fiscale e tutela del lavoro depositati in commissione Finanze al Senato, ce ne sono diversi presentati da Lega, Pd e FI che prevedono uno slittamento dal 30 novembre al 31 dicembre della scadenza per pagare le rate arretrate della rottamazione ter e del saldo e stralcio. Alternativa sarebbe anche quella di spalmare il saldo in quattro rate trimestrali, la prima entro la fine dell’anno e c'è chi, come Fratelli d'Italia, osa di più, chiedendo la proroga fino al termine dello stato di emergenza.

Rottamazione quater, le modalità

Se dovesse essere approvata la rottamazione quater, la modalità di pagamento rimarrebbe uguale a quella prevista dall’ultimo decreto del 2018, ovvero, si consentiva ai cittadini che avevano visto notificarsi delle cartelle esattoriali di procedere al pagamento delle stesse a condizioni agevolate. Questa misura consentiva di pagare quanto dovuto sottraendo all’importo totale le somme che derivano dall’applicazione degli interessi di mora e delle sanzioni.

Saldo e Stralcio

Stessa situazione per il Saldo e Stralcio. Si tratta di una definizione agevolata rivolta soltanto ai cittadini più in difficoltà, ovvero coloro che hanno potuto dimostrare di trovarsi in una condizione economica di particolare e comprovata difficoltà. Il Saldo e Stralcio, infatti, non solo solleva i cittadini con carichi pendenti dal pagamento delle sanzioni e degli interessi di mora, ma provvede anche ad applicare uno sconto sul totale delle somme dovute. Per poter accedere al Saldo e Stralcio occorre presentare l'Isee con importo inferiore ai 20 mila euro.

Rottamazione ter

Attualmente la rottamazione ter e saldo e stralcio prevede la scadenza il 30 novembre 2021 ed è possibile richiedere online la copia dei bollettini per il pagamento. L'Agenzia delle entrate nei giorni scorsi ha annunciato che c'è un nuovo servizio online attraverso cui i contribuenti tenuti a versare le rate della definizione agevolata delle cartelle potranno richiedere i moduli da utilizzare, anche nel caso di piani di pagamento ripartiti in più di 10 rate. Inoltre, ha annunciato che è stato aggiornato il servizio per la verifica delle cartelle annullate alla data del 31 ottobre. Lo stralcio delle cartelle, nel rispetto dei requisiti previsti, è stato applicato anche in relazione ai carichi inclusi nella rottamazione ter e nel saldo e stralcio. In vista della scadenza, al momento, di fine novembre sarà quindi possibile verificare la presenza di carichi annullati e scaricare i nuovi bollettini.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X