Sabato, 13 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Bonus acqua al via, chi può accedere all'incentivo e come richiederlo
CREDITO D'IMPOSTA

Bonus acqua al via, chi può accedere all'incentivo e come richiederlo

Bonus acqua al via. Introdotto dalla legge di bilancio 2021, sarà un incentivo per chi acquista sistemi utili a migliorare la qualità dell’acqua da bere in casa o in azienda e ridurre il consumo di contenitori di plastica. Si tratta, in particolare, di sistemi di filtraggio, mineralizzazione, raffreddamento e/o addizione di anidride carbonica alimentare. Il provvedimento del direttore dell’Agenzia delle Entrate ha definito criteri e modalità per richiedere il bonus.

A quanto ammonta il bonus acqua

Si tratta di un credito d’imposta pari al 50% della spesa sostenuta, fino a un massimo di 1.000 euro di spesa per ciascun immobile per le persone fisiche e di 5mila euro per ogni immobile adibito all’attività commerciale o istituzionale, per gli esercenti attività d’impresa, arti e professioni e gli enti non commerciali.

Quando presentare la domanda per il bonus acqua

I contribuenti devono trasmettere la documentazione all’Agenzia delle entrate dal 1° al 28 febbraio dell’anno successivo a quello in cui hanno sostenuto la spesa. Quindi, il primo periodo per presentare la domanda nella quale vengono comunicate le spese sostenute nel 2021 è febbraio 2022. Il bonus potrà essere utilizzato in compensazione tramite F24, oppure, per le persone fisiche non esercenti attività d’impresa o lavoro autonomo, anche nella dichiarazione dei redditi riferita all’anno della spesa e in quelle degli anni successivi fino al completo utilizzo del bonus.

Bonus acqua, chi può richiederlo

Il bonus acqua può essere richiesto dalle persone fisiche, dai soggetti esercenti attività d’impresa, arti e professioni e dagli enti non commerciali, compresi gli enti del Terzo settore e gli enti religiosi civilmente riconosciuti.

Bonus acqua, la documentazione da presentare

L’importo delle spese sostenute deve essere documentato da una fattura elettronica o un documento commerciale in cui sia riportato il codice fiscale del soggetto che richiede il credito. Il pagamento va effettuato con versamento bancario o postale o con altri sistemi di pagamento diversi dai contanti.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X