Sabato, 18 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Prodotti cosmetici da scarti di ficodindia, al via in Sicilia il progetto EbioScart GoFico
AGRICOLTURA

Prodotti cosmetici da scarti di ficodindia, al via in Sicilia il progetto EbioScart GoFico

Al via in Sicilia EbioScart - GoFico, progetto per la valorizzazione e il riutilizzo dei sottoprodotti e degli scarti delle produzioni siciliane di Opuntia Ficus-indica, nome scientifico del ficodindia, anche con l'utilizzo di fonti di energie rinnovabili per una bioeconomia. Le attività si inseriscono nella filiera di quattro poli siciliani: Etna, San Cono, Rocca Palumba e San Margherita Belice.

Il progetto nasce dall'idea di un gruppo di imprenditori agricoli sull'utilizzo di diversi prodotti che si ricavano dalla pianta di ficodindia e domani ci sarà il webinar di presentazione. Il seminario scientifico, visibile anche sulla pagina Facebook EBioScart sarà moderato dall'agronomo Carmelo Danzì, che presenterà il progetto. Ci saranno le relazioni del prof. Mario Pagliaro, primo ricercatore del Cnr di Palermo, del prof. Biagio Fallico e del prof. Giuseppe Timpanaro del dipartimento di Agricoltura dell'Università di Catania. Concluderà il seminario Dario Cartabellotta dirigente generale del dipartimento regionale dell'Agricoltura.

Grazie agli studi del Cnr, dell'Università di Catania e a tutti i partner, che vedono nel Parco Scientifico e Tecnologico della Sicilia (Psts) il soggetto capofila, si punta all'Agricoltura 4.0, considerando gli scarti del ficodindia, da cui si estraggono pectine, betanine, mucillagini, olio di semi di ficodindia, preziose risorse per le industrie parafarmaceutiche, nutraceutiche e cosmesi, capaci di raddoppiare l'economia del frutto. Il presidente del Psts Giuseppe Scuderi spiega l'obiettivo di EBioScart-GoFico.

"Il progetto punta all'utilizzo dei derivati del prodotto tipico delle produzione agricole siciliane, cioè il ficodindia, le cui sostanze, oltre al frutto, sono importantissime perché consentono di mettere a punto dei prodotti utili per la cura di alcune patologie come quelle dell'apparato digerente".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X