Venerdì, 21 Gennaio 2022
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Concorso per 2800 assunzioni al Sud, unica prova dal 9 all'11 giugno: graduatoria entro un mese
LA SELEZIONE

Concorso per 2800 assunzioni al Sud, unica prova dal 9 all'11 giugno: graduatoria entro un mese

Si svolgerà tra il 9 e l'11 giugno il concorso per l'assunzione rapida di 2.800 profili tecnici qualificati nelle amministrazioni delle regioni meridionali.

La selezione prevede una sola prova scritta digitale - secondo le modalità semplificate "fast track", per 8.582 candidati, selezionati tra gli 81.150 che hanno presentato domanda sulla base dei titoli e delle esperienze lavorative pregresse.

Due le sessioni nelle cinque sedi decentrate individuate in Calabria, Campania, Lazio, Puglia e Sicilia. Lo annuncia un comunicato della Funzione pubblica che punta a concludere tutto l'iter in 100 giorni con la pubblicazione delle graduatorie finali.

IL CONCORSO

La procedura di selezione 'fast track' prevede quattro step: selezione automatica sulla base dei titoli attraverso la piattaforma "Step One 2019"; unica prova scritta diversa per ciascun profilo, con test a risposta multipla da svolgersi a giugno in apposite sedi decentrate (in modo da limitare al massimo gli spostamenti interregionali) in modalità digitale (pc/tablet). A

i candidati potranno essere somministrati 40 quesiti a cui rispondere in 60 minuti. Il punteggio massimo sarà di 30 punti, il minimo di 21/30. Lo svolgimento della prova, viene ancora spiegato, avverrà nel pieno rispetto della trasparenza della procedura e del principio dell'anonimato. Il sistema attribuirà i risultati (in forma anonima) dei questionari ai nominativi dei candidati; pubblicazione delle graduatorie; assunzione.

I PROFILI RICHIESTI

Sono cinque i profili richiesti: tecnici ingegneristici, esperti in gestione, rendicontazione e controllo, progettisti, animatori territoriali, esperti di innovazione sociale, amministrativi giuridici, process data analyst.
I 2.800 tecnici qualificati, che saranno assunti con contratti della durata massima di 36 mesi, avranno il compito di irrobustire la capacità amministrativa in diversi enti di Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia, con particolare riguardo alla gestione dei progetti europei.

LA GRADUATORIA

La graduatoria finale dovrebbe arrivare, dall'avvio del bando, tra il 30 giugno e il 9 luglio. È la prima volta, si legge in una nota del ministero per la Pubblica Amministrazione, che un concorso pubblico si svolge secondo la modalità semplificata "fast track", che permetterà di concludere in 100 giorni tutte le procedure, dalla pubblicazione del bando in Gazzetta Ufficiale alle graduatorie finali.
Le cinque commissioni esaminatrici per ognuno dei profili messi a concorso sono state nominate il 3 maggio scorso. Il relativo decreto del Capo Dipartimento della Funzione pubblica della Presidenza del Consiglio dei ministri è consultabile on line sul sito del ministero. In questi giorni, prosegue il comunicato, è in corso il controllo dei titoli di studio e dell'esperienza professionale dichiarati dagli 8.582 candidati, di cui 182 ex aequo, per formare l'elenco definitivo da ammettere alla prova scritta. Secondo il cronoprogramma - fin qui puntualmente rispettato - la pubblicazione delle graduatorie definitive per le assunzioni è prevista dal 30 giugno al 9 luglio.
Sono stati 81.150 - di cui oltre la metà donne (il 55,2%) - i candidati che hanno inviato la propria domanda di partecipazione anche per più profili entro i termini del bando, per un totale complessivo di 99.357 candidature. L'età media è di 35,4 anni e quasi il 30% ha meno di 30 anni. Dalla Sicilia (20.381) e dalla Campania (18.361) è arrivato il più alto numero di candidature.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X