Lunedì, 17 Maggio 2021
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Guide e accompagnatori turistici, in Sicilia la disputa senza fine: "Le due figure siano unificate"
LA NOTA

Guide e accompagnatori turistici, in Sicilia la disputa senza fine: "Le due figure siano unificate"

Continua la “disputa” tra guide turistiche e accompagnatori turistici. Un settore ancora “selvaggio” dove ad oggi vi sono delle chiare discriminazioni tra le due categorie. In particolare l’Associazione GAT, Guide Accompagnatori Turistici, ha espresso ancora una volta il disagio e il dissenso per questa differenziazione, ribadendo la richiesta di uniformare le due figure professionali.

“Chiediamo che le due figure professionali siano unificate in Guida/Accompagnatore Turistico - scrive il direttivo dell'Associazione GAT - Allo stato attuale la differenziazione rappresenta una palese violazione normativa e una discriminazione di una categoria rispetto a un’altra. L’unificazione delle figure professionali di guide e accompagnatori turistici rispecchierebbe dunque i parametri professionali, come del resto avviene in tutti i paesi membri dell’Unione Europea”.

Nell’attesa che si raggiunga l’obiettivo di una nuova legge quadro, “si dovrebbe evitare che gli attuali accompagnatori turistici vengano vessati, perseguitati e multati sulla scorta della legge della Regione siciliana n. 8/2004. Inoltre, non si comprendono le ragioni per le quali non vengano irrogate sanzioni amministrative né controlli nei confronti delle attuali guide turistiche che, di fatto, svolgono la doppia attività, nell’ambito dei circuiti turistici, tassativamente vietata dall’articolo 4 comma 6 della legge regionale n. 8/2004″, alla stessa stregua di come si operi nei confronti degli attuali accompagnatori turistici”, continua il direttivo.

Di cosa si occupa nel dettaglio l’Associazione Professionale GAT? L’associazione pone particolare attenzione a integrare tutte le azioni connesse alla disciplina delle guide turistiche e degli accompagnatori turistici iscritti negli elenchi della Regione Siciliana. L’associazione al momento si colloca in un contesto che al momento è vacante di una adeguata rappresentanza di categoria. Inoltre l’associazione intende collaborare in sinergia con la pubblica amministrazione e con le associazioni del comparto turistico allo scopo di disciplinare e tutelare guide e accompagnatori turistici, con il fine di accrescere lo sviluppo del settore.

“L’unificazione  delle  due  figure  professionali  di  Guida  Turistica  e  Accompagnatore  Turistico, semplificherebbe la normativa di riferimento in materia, consentirebbe il recepimento delle norme dell’Unione Europe e, conseguentemente, la riduzione dei costi della P.A. per lo svolgimento dei concorsi abilitanti futuri” spiega il direttivo. Le divergenze tra le professioni di Guida Turistica e Accompagnatore Turistico sussistono già da qualche anno e arrecano spesso un danno di immagine del turismo siciliano. Alla fine di questo periodo di emergenza i contrasti saranno ancora più evidenti e bisognerà dunque trovare una soluzione normativa.

“Da un lato le guide vorranno mantenere i privilegi acquisiti, ma non legittimati dalla legislazione vigente - concludono - dall’altro lato la disperazione degli accompagnatori renderà quest’ultimi degli agguerriti difensori dei loro diritti causando sofferenza in tutti: guide, accompagnatori e intero  comparto  turistico.  Le  agenzie  si  troveranno  a  dovere  affrontare  dei  costi difficilmente sostenibili, per non parlare poi della possibilità di incorrere in pesanti sanzioni amministrative nei confronti dei professionisti e delle agenzie di intermediazione che si troveranno a violare la legge di cui seguono maggiori dettagli".

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X