Domenica, 17 Gennaio 2021
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Saltata la trattativa tra Margherita Distribuzione e sindacati, 50 lavoratori a rischio a Palermo
SUPERMERCATI

Saltata la trattativa tra Margherita Distribuzione e sindacati, 50 lavoratori a rischio a Palermo

A rischio il futuro di 50 lavoratori a Palermo. Lo denuncia la Uiltucs Sicilia secondo cui "il comportamento di Margherita Distribuzione per il mancato accordo con le sigle sindacali lascia fuori decine gli esuberi ex Auchan senza alcuna certezza per il futuro".
I 50 lavoratori di Palermo in bilico dopo il trasferimento a Pianeta Cospea si aggiungono ai circa 60 lavoratori che rimarranno fuori dopo il passaggio dell'ipermercato Auchan di Porte di Catania a Pianeta Cospea, trasferimento che avverrà il prossimo lunedì.
Anche a Catania Pianeta Cospea prende circa 6100 mq mentre la restante parte di circa 6400 mq verrà ceduta ad altri operatori del settore commercio tra i quali ci sarà il Gruppo Oviesse.
"Nessuna chiarezza sugli altri soggetti subentranti nelle superfici che rimangono vuote e nessuna certezza sulla ricollocazione dei lavoratori nel rispetto dell’accordo ministeriale - si legge in una nota -. Margherita Distribuzione ha assunto un comportamento rigido pretendendo di avere firmato un accordo senza dare la possibilità di apportare le modifiche proposte dal sindacato, un atteggiamento intransigente che giustificano con la mancanza di tempo a disposizione,t empi che ha sempre dettato l'azienda che pretende di realizzare incontri fugaci e veloci probabilmente con l'obiettivo di non firmare alcun accordo e fare ciò che vogliono".
Marianna Flauto segretario generale Uiltucs Sicilia commenta: "Ovviamente in assenza di accordo i lavoratori saranno costretti a proporre le azioni legali. L'azienda non può pretendere che tutti i lavoratori accettino l'esodo incentivato e rimanere senza prospettive dopo la Naspi. Adesso chiederemo il coinvolgimento di tutte le Istituzioni, sindaco e assessori perché le superfici che rimangono vuote sono inserite in un progetto di frazionamento che è già stato portato o lo sarà in questi giorni all'attenzione del Suap di Palermo e Catania. L'azienda non può lasciare fuori questi lavoratori che hanno il diritto di passare alle dipendenze dei soggetti imprenditoriali che subentreranno nelle superfici non occupate da Pianeta Cospea. Chiediamo alle Istituzioni di vigilare non rilasciando alcuna autorizzazione qualora non verranno rispettate le norme di legge in materia di trasferimento di ramo d'azienda con il passaggio dei lavoratori ai sensi dell'art.2112 cc".
Il segretario generale Uiltucs Catania Giovanni Casa: "Non escludiamo che nei prossimi giorni vengano organizzate iniziative di mobilitazione". 

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X