Giovedì, 04 Giugno 2020
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia La Regione mette in vendita motovedette e motoscafi: come presentare l'offerta
IL BANDO

La Regione mette in vendita motovedette e motoscafi: come presentare l'offerta

regione siciliana, Sicilia, Economia
Palazzo d'Orleans

Il dipartimento regionale della Pesca Mediterranea ha messo in vendita sette imbarcazioni di sua proprietà: tre motovedette e quattro motoscafi, dichiarati fuori uso, che erano stati dati in comodato alla capitaneria di porto.

Le imbarcazioni sono abbastanza datate, tra il 1980 e il 1990, e sono state utilizzate dalla Capitaneria di porto per i controlli sulla pesca. Le motovedette ormeggiate al porto di Palermo hanno svolto il loro compito fino allo scorso ottobre. A dicembre, invece, è stato deciso di fermarle. Le imbarcazioni in vendita sono: tre motovedette KN H 40 con scafo, coperta e sovrastruttura in vetroresina. Lunghe dodici metri e mezzo e larghe 3,3 metri, il loro anno di costruzione oscilla tra il 1980, per due di loro ormeggiate al cantiere navale di Trapani e al porto di Palermo, mentre la terza, sempre a Palermo, nel 1990.

Sono quattro invece i motoscafi tipo Idrojet M 18, con scafo, coperta e sovrastrutture in vetroresina: lunghezza 6,150 metri, larghezza 2,410 metri, costruiti tra il 1980 e il 1990. I motori non sono funzionanti. I motoscafi si trovano al club nautico Marzamemi (Porto Fossa Marzamemi), nei locali dell'ufficio circondariale Marittimo di Termini Imerese), presso il cantiere navale di Riposto nella compagnia portuale Ormmes, molo di levante a Porto Empedocle. Chi si aggiudicherà le imbarcazioni dovrà dichiarare la destinazione d'uso.

Per acquistarle c'è tempo fino alle 12 del prossimo 30 aprile, giorno di scadenza per la presentazione delle offerte. Non c'è un valore di mercato iniziale. La Regione procederà alla vendita una volta individuata la migliore offerta per singola imbarcazione.

Per presentare la propria offerta, occorre presentate un'apposita richiesta, compilando il modulo allegato al bando (scaricabile sul sito della Regione Siciliana, nella pagina relatina al Dipartimento della Pesca Mediterranea), allegando copia di un documento d’identità in corso di validità.

Il plico contenente l'offerta e la documentazione richiesta, sigillato e controfirmato sui lembi di chiusura,
dovrà pervenire tramite posta raccomandata o altro mezzo (anche brevi manu) alll'indirizzo: Assessorato Regionale dell’Agricoltura dello Sviluppo Rurale e della Pesca Mediterranea, Dipartimento Regionale della Pesca Mediterranea, Via degli Emiri n. 45, 90135, Palermo”, entro e non oltre le ore 12 del 30 Aprile 2020.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X