Martedì, 10 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
EUROSTAT

Lavoro per neolaureati, la Sicilia è ultima nell'Ue

LAVORO, Sicilia, Economia

La Sicilia, la Calabria e la Basilicata sono le tre regioni dell’Unione Europea con i tassi di occupazione più bassi per i neolaureati, secondo alcuni dati pubblicati oggi da Eurostat. Nel 2018 nell’Unione Europea l’82% dei giovani tra i 20 e i 34 anni con un diploma universitario ottenuto negli ultimi tre anni aveva un lavoro.

Il dato dello scorso anno è in netto aumento rispetto al 2013 - dopo la crisi finanziaria e economica - quando solo il 75% dei neolaureati era occupato nell’Ue.

Il record negativo va alla Sicilia con appena il 27,3% dei neolaureati che hanno un lavoro, seguita da Calabria con il 31,3% e Basilicata con il 31,4%.

Le regioni dell’Ue dove si registrano i tassi di occupazione più alti dei neolaureati - oltre il 90% - sono concentrate in Repubblica ceca, Germania, Olanda, Austria e Svezia.

Il record positivo va alla regione tedesca di Niederbayern con il 98%. Per contro, i tassi di occupazione dei neolaureati più bassi si concentrano nelle regioni dell’Europa del Sud.

 

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X