Giovedì, 23 Gennaio 2020
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia La Regione taglia i fondi al trasporto pubblico ed è caos in Sicilia: ora è a rischio anche il tram a Palermo
DA LUGLIO MENO 47%

La Regione taglia i fondi al trasporto pubblico ed è caos in Sicilia: ora è a rischio anche il tram a Palermo

Casse a secco, così la Regione sceglie di tagliare i fondi per il trasporto pubblico urbano ed extraurbano. Una decisione necessaria finchè il governo nazionale non accetterà di spalmare su trent'anni il disavanzo di Palazzo d'Orlèans di oltre mezzo miliardo di euro.

I tagli, come scrive Giancarlo Macaluso sul Giornale di Sicilia oggi in edicola, partiranno dal primo luglio e saranno del 47,333 per cento.

Questo significa che programmi e progetti rischiano di andare in fumo tanto che Giusto Catania, assessore alla Mobilità di Palermo, parla di decisione «dagli effetti catastrofici», mentre Michele Cimino, vice presidente regionale di Asstra (l'associazione trasporti), definisce il provvedimento un «danno colossale per tutta la rete siciliana dei trasporti su gomma che rischia di paralizzarsi».

Addirittura a Palermo si parla di bloccare il tram, servizio fin qui andato avanti con mille difficoltà finanziarie, ma anche il trasporto dei bus potrebbe risentirne.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X