Martedì, 19 Gennaio 2021
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Isole minori, Franza: "I collegamenti torneranno alla normalità"
CARONTE&TOURIST

Isole minori, Franza: "I collegamenti torneranno alla normalità"

caronte&tourist, isole minori, Lampedusa, Pantelleria, regione siciliana, Pietro Novelli, Vincenzo Franza, Sicilia, Economia
Caronte&Tourist

"Con il rientro in linea della nave Lampedusa sulla tratta Trapani-Pantelleria e il conseguente rientro in servizio della Cossyra sulla Porto Empedocle-Lampedusa, la situazione dei collegamenti per Lampedusa torna finalmente all'assetto consueto. Con l'entrata in linea della Galaxy, previsto per giorno 10 sulla tratta per Lampedusa, la Veronese entrerà in linea per Pantelleria e l'intero assetto dei collegamenti marittimi con le isole Pelagiche e Pantelleria tornerà finalmente alla normalità". Lo afferma in una nota Vincenzo Franza, presidente Caronte&Tourist Isole Minori.

Per Franza "la reale origine dei recenti disagi è che durante l'intervento di refitting sulla Laurana, con il cambio dei motori che ne garantirà la migliore affidabilità, si sono verificate due gravissime avarie: sulla Pietro Novelli e poi sull'Isola di Stromboli intervenuta per sostituirla. Il tutto mentre procedevano le riparazioni della Lampedusa. Ben 4 navi si sono dunque trovate contemporaneamente fuori servizio. Si comprenderà come garantire un livello accettabile di servizio sia stato realmente complicatissimo e di ciò la Caronte & Tourist Isole Minori non può che scusarsi".

"Quello che tuttavia emerge con estrema evidenza - prosegue Franza - è che la struttura integrata del Gruppo Caronte&Tourist ha ancora una volta consentito una gestione organica di problemi frammentati e sparsi, dovuti alla vetustà e all'obsolescenza del naviglio, con la conseguenziale limitazione dei disagi per le collettività isolane".

"I milioni di euro fin qui spesi in manutenzioni straordinarie - conclude il presidente - non esauriscono l'impegno del Gruppo per il miglioramento strutturale del servizio. Entro giugno, infatti, sarà avviata la costruzione di una nuova nave, ad altissimo tasso di tecnologia ed ecocompatibile, mentre a breve dovrebbe definirsi la procedura di costruzione delle nuove navi con gli appositi fondi statali gestiti della Regione Siciliana".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X