Mercoledì, 08 Dicembre 2021
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Stretta su chi non paga il biglietto del bus: multe fino a 200 euro
NELLA MANOVRA

Stretta su chi non paga il biglietto del bus: multe fino a 200 euro

ROMA. Dalle multe più care per chi non paga il biglietto del bus al rimborso se il mezzo tarda più di mezz'ora, dall'arrivo delle ''assunzioni temporanee con sponsor'' per i Comuni al raddoppio della tassa sulle vincite nei giochi. Sono alcune delle novità contenute in una bozza della manovra, esaminata lo scorso martedì dal Consiglio dei Ministri. Molte norme riguardano gli enti locali e di rilievo anche la proroga per i servizi di pulizia delle scuole fino al 31 agosto.

BUS, MULTE E VIDEO PER CHI NON PAGA BIGLIETTO. Stretta sui 'portoghesi' dei mezzi pubblici. In una bozza della manovra-bis, arrivano "misure urgenti per la lotta all'evasione tariffaria" con multe fino a 200 euro per chi è senza biglietto. "I gestori dei servizi di trasporto pubblico - è scritto nel testo - possono affidare la prevenzione, l'accertamento e la contestazione delle violazioni anche a soggetti non appartenenti agli organici del gestore, qualificabili come agenti accertatori". Le telecamere interne ai mezzi di trasporto o sulle banchine possono fornire prove dell'evasione.

La manovra-bis riprende quindi uno dei decreti attuativi della riforma Madia, rimasti in sospeso dopo la bocciatura della Corte Costituzionale. "Gli utenti dei servizi di trasporto pubblico regionale e locale, in qualsiasi modalità esercitati, sono tenuti a munirsi di valido titolo di viaggio, a convalidarlo all'inizio del viaggio e ad ogni singola uscita, se prevista, in conformità alle apposite prescrizioni previste dal gestore, a conservarlo per la durata del percorso e a esibirlo su richiesta degli agenti accertatori. Per i titoli di viaggio la convalida deve essere effettuata, in conformità alle apposite prescrizioni previste dal gestore, in occasione di ogni singolo accesso ai mezzi di trasporto utilizzati", specifica il testo.

La violazione degli obblighi "comporta l'applicazione di una sanzione pecuniaria da definirsi con legge regionale. In assenza di legge regionale, la sanzione è pari a sessanta volte il valore del biglietto ordinario e comunque non superiore a 200 euro". Arrivano anche agenti accertatori fuori dagli organici degli enti gestori. In cambio è previsto il rimborso dei biglietto in caso di ritardi superiori a 30 minuti. 

DETRAZIONI ABBONAMENTO IN BILICO: L'ultima bozza della manovra prevede detrazioni al 19% per gli abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico locale fino ad un massimo di 250 euro, come era previsto in passato. Ma la norma, secondo quanto si è appreso, sarebbe in bilico. RADDOPPIA TASSA SU 'FORTUNA': Raddoppia dal 6 al 12% il prelievo che lo Stato opera sulle vincite superiori ai 500 euro, con una sola salvaguardia per il Lotto che viene tassato all'8%. Aumenta anche il prelievo (Preu) sulle slot e le videolottery (le slot di nuova generazione). Per quanto riguarda le slot (le cosiddette 'comma 6a) si passa al 18,5% mentre per le Vlt (le 'comma 6b) si fissa il 6%.

COMUNI, ARRIVA L'ASSUNZIONE CON LO SPONSOR: Arriva per i Comuni la possibilità di fare assunzioni, a tempo determinato di tipo stagionale, se a pagare il costo sarà "interamente" uno sponsor o un accordo di collaborazione con un soggetto privato. La norma, in deroga al blocco ancora in vigore, prevede che le assunzioni siano finalizzate solo a servizi aggiuntivi rispetto a quelli ordinari. Le procedure dovranno essere ''di naturale concorsuale ad evidenza pubblica''.

AFFITTI BREVI, AGENZIE RISCHIANO MULTA 2.000 EURO: Arriva la cedolare secca al 21% con trattenuta da parte delle agenzie immobiliari per gli affitti brevi. Le norme si applicano anche ai portali come Air Bnb e Booking. Per le agenzie che non comunicano i dati al fisco e non operano come sostituto d'imposta arriva una multa fino a 2.000 euro.

"SCUOLE BELLE", PROROGA PULIZIE: Vengono prorogati fino al 31 agosto i contratti per i servizi di pulizia e per gli interventi di mantenimento del decoro e della funzionalità degli immobili scolastici. La norma ''scuole belle'' è prevista dalla bozza della manovra. Il dispositivo punta a garantire ''la regolare conclusione delle attività didattiche dell'anno scolastico in ambienti in cui siano garantite idonee condizioni.

NOZZE TRA COMUNI: Arriva una spinta alla fusioni tra piccoli comuni: il contributo straordinario per i comuni che intendono unire le proprie forze e i servizi viene incrementato di 1 milione per il 2017 e altrettanto per il 2018.

LOTTA EVASIONE, PIGNORAMENTI E ROTTAMAZIONE LITI FISCO: E' nutrito il capitolo fiscale del decreto. Vengono confermate le norme sullo spit payment, la stretta sul contributo Ace alle imprese, la nuova regole anti truffa sulle compensazioni. Ci sono anche norme più stringenti sugli pignoramenti immobiliari dei grandi evasori, ai quali non basterà suddividere il patrimonio in immobili sotto i 120.000 euro di valore per evitare l'acquisizione da parte del fisco. Vengono anche ampliate la sanatoria delle liti fiscali pendenti e arriva una definizione agevolata - una sorta di rottamazione - delle liti fiscali pendenti.

NIENTE IMU-TASI SU PIATTAFORME OFF SHORE: Non si pagherà l'Imu, la Tasi e l'Ici sulle piattaforme petrolifere e del gas all'interno del cosiddetto ''mare territoriale''.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X