Mercoledì, 25 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Corte dell'Ue: lo Stato può opporsi ai licenziamenti collettivi
LAVORO

Corte dell'Ue: lo Stato può opporsi ai licenziamenti collettivi

BRUXELLES. Il diritto dell'Unione non impedisce ad uno Stato membro di opporsi, in alcune circostanze, a licenziamenti collettivi nell'interesse della protezione dei lavoratori e dell'occupazione: lo ha stabilito la Corte di Giustizia dell'Ue in una sentenza che riguarda un caso greco.

La società greca AGET Iraklis, che produce cemento e il cui principale azionista è la multinazionale francese Lafarge, aveva contestato la decisione del Ministero del Lavoro di non autorizzare il suo piano di licenziamento collettivo.

Secondo la Corte però, nell'ambito di una normativa nazionale del genere che comunque deve conciliare protezione dei lavoratori e libertà di stabilimento e d'impresa, i criteri giuridici che l'autorità competente deve applicare per potersi opporre ad un piano di licenziamento collettivo non possono essere formulati «in maniera generica e imprecisa».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X