Lunedì, 30 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Formazione, una legge per fermare le nuove assunzioni
REGIONE

Formazione, una legge per fermare le nuove assunzioni

di

PALERMO. Una legge per stabilire una volta per tutte che gli enti di formazione devono assumere solo il personale storico che fa già parte del bacino e ha perso il lavoro.

Il ricorso a esterni dovrà essere motivato altrimenti scatterà una sanzione, verosimilmente lo stop ai corsi. La norma è stata varata dalla giunta regionale e potrebbe essere portata in Aula prima della Finanziaria, forte anche della spinta della Corte dei Conti che ha ribadito alla Regione la necessità di far rispettare questa regola.

È così che il governo regionale intende blindare il settore ed evitare che il numero di dipendenti possa tornare a lievitare. Del resto è quello che è successo negli ultimi 15 anni: l' ultima volta che l' Ars indagò sulla formazione, qualche anno fa, accertò la presenza di 7.227 addetti, di cui 3.211 amministrativi e 4.016 docenti, «il 60% dei quali assunto dal 2000 in poi con picchi in corrispondenza delle tornate elettorali».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X