Giovedì, 23 Gennaio 2020
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Regione, pugno di ferro contro condannati o assenteisti: in 4 anni 13 licenziati
I CONTROLLI

Regione, pugno di ferro contro condannati o assenteisti: in 4 anni 13 licenziati

di

PALERMO. Accusati di peculato o corruzione, ritenuti responsabili di violenze in famiglia o truffe, qualcuno (pochi a dire il vero) pizzicato fuori dall'ufficio mentre risultava in servizio: dal 2013 ad oggi sono partite 153 contestazioni disciplinari nei confronti di dipendenti regionali.

Tredici sono stati licenziati, 55 sono stati sospesi dal servizio (una sanzione che varia da 10 giorni a sei mesi), altri 47 sospesi dopo un arresto o dopo una condanna per peculato, concussione, corruzione.

Duecento i procedimenti disciplinari ad oggi pendenti. Le sanzioni, è bene precisare subito, si riferiscono a procedimenti disciplinari iniziati anche parecchi anni prima.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X