Venerdì, 30 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Riscossione Sicilia, caccia ai morosi Comuni nel mirino, via ai pignoramenti
I SOLDI DELLA REGIONE

Riscossione Sicilia, caccia ai morosi
Comuni nel mirino, via ai pignoramenti

di
Convocato il cda per dare il via libera alle procedure. Fiumefreddo: «Cominceremo a fermare le auto blu»

PALERMO. «Cominceremo dalle auto blu. E andremo avanti con tutte le somme non destinate a spese indifferibili»: Antonio Fiumefreddo darà il via, oggi, alla fase 2 della caccia ai morosi. Dopo i deputati regionali, nel mirino di Riscossione Sicilia entrano adesso 185 Comuni e una sfilza di assessorati regionali ed enti collegati.

Il consiglio di amministrazione convocato per oggi darà mandato di avviare i pignoramenti. Una prima tabella diffusa da Fiumefreddo indica che almeno 185 Comuni devono a Riscossione 41 milioni e 38 mila euro. Ma il numero uno della partecipata regionale alza un po’ l’asticella: «I debiti degli enti locali verso Riscossione ammontano a una sessantina di milioni. E se teniamo conto del fatto che l’aggio a nostro favore è dell’8%, possiamo immaginare che nelle nostre casse dovrebbero esserci almeno 5 milioni in più oggi... Che almeno si pianifichi una rateizzazione». Riscossione infatti incassa per Stato e Regione e poi trattiene solo un «premio» in percentuale.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X