Venerdì, 30 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Pensioni "rosa" più basse: le donne guadagnano meno degli uomini
ISTAT

Pensioni "rosa" più basse: le donne guadagnano meno degli uomini

 ROMA. Nel 2014 i pensionati erano 16,3 milioni e hanno percepito in media un reddito pensionistico lordo di 17 mila e 40 euro. Le donne sono il 52,9% e ricevono mediamente importi di circa 6 mila euro inferiori a quelli maschili. Lo rileva l'Istat nel rapporto sulle 'Condizioni di vita dei pensionati'.

L'importo medio annuo per gli uomini, sempre in termini lordi, è infatti di 20 mila 135 euro, mentre per le donne si ferma a 14 mila 283 euro.  D'altra parte, si legge nel rapporto dell'Istat, «le pensionate che ricevono integrazioni al minimo sono 2,9 milioni, l'81,4% del totale, un numero di oltre quattro volte superiore a quello degli uomini (673 mila)».

Scende ancora il numero dei pensionati in Italia e, in termini assoluti, la diminuzione più rilevante si riscontra tra i pensionati di vecchiaia, circa 102 mila in meno in un anno, tra il 2013 e il 2014.

Gli anziani sono una risorsa per le famiglie. Come rivela l'istituto di statistica, infatti, il rischio di povertà tra le famiglie con pensionati è più basso di quello delle altre famiglie, senza pensionati (16% contro 22,1%), «a indicare come, in molti casi, il reddito pensionistico possa mettere al riparo da situazioni di forte disagio economico».

In Italia il reddito medio pensionistico netto è di 13 mila 647 euro, circa 1.140 euro mensili. «Tenendo conto di tutti i trattamenti, la metà dei pensionati percepisce meno di 12 mila 532 euro (1.045 euro mensili)», spiega l'Istituto di statistica

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X