Giovedì, 03 Dicembre 2020
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Prepensionamenti, esodo dalla Regione Già andati via i primi mille dipendenti
IL CASO

Prepensionamenti, esodo dalla Regione
Già andati via i primi mille dipendenti

di
Il dipartimento Funzione Pubblica ha completato l’analisi delle domande pervenute: sono 4.482 quelle approvate, che corrispondono al numero di dipendenti che lascerà in anticipo da qui al 2020

PALERMO. Senza tanta enfasi l’esodo dei regionali è scattato da qualche settimana. Ogni giorno la dirigente della Funzione pubblica, Luciana Giammanco, pubblica decine di decreti di cancellazione dal ruolo. Ed è così che fra venti giorni il bilancio del primo anno di prepensionamenti farà registrare subito un dato record: a lasciare saranno in 1.080, almeno 193 dei quali sono dirigenti.

È il primo bilancio dell’esodo avviato dalla riforma che ha introdotto i prepensionamenti. Il dipartimento Funzione Pubblica, guidato dalla Giammanco, ha completato l’analisi delle domande pervenute: sono 4.482 quelle approvate, che corrispondono al numero di dipendenti che lascerà in anticipo da qui al 2020. Altre 98 domande devono ancora essere esaminate.

I prepensionamenti di questo primo anno di prepensionamenti - per la verità si tratta di sei mesi - produrranno un risparmio di 5 milioni e 281 mila euro per i semplici dipendenti e di 4 milioni e 214 mila euro per i dirigenti. La Giammanco avverte che si tratta di stime, perchè non è sempre facile calcolare a priori il risparmio frutto di un intreccio di dati relativi a posizioni personali a volte diversissime: chi va in prepensione perde mediamente il 10 per cento dell’assegno di quiescenza che avrebbe maturato se fosse andato via con le regole in vigore prima della riforma varata con la finanziaria dello scorso aprile. Un taglio comunque inferiore a quello che ogni dipendente avrebbe subito applicando la più rigida riforma Fornero.

In ogni caso, alla Funzione pubblica stimano che quando nel 2020 l’esodo sarà completato il risparmio a regime per le casse regionali sarà di 50 milioni e 41 mila euro all’anno. I 4.482 prepensionandi costano infatti per ora 192 milioni all’anno di stipendi. Il risparmio è frutto della differenza fra il costo delle pensioni e quello degli stipendi, entrambi normalmente a carico della Regione.

 

prepensionamenti

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X