Giovedì, 26 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia La Regione con un blitz si riprende i server dei sistemi informatici
IL CASO

La Regione con un blitz si riprende
i server dei sistemi informatici

di

PALERMO. Dietro l’ennesimo black out, ieri, del sito della Regione si cela in realtà la soluzione di un problema decennale. Un blitz dei tecnici di Sicilia e-Servizi ha riportato a Palermo i server dei sistemi informatici regionali. Un’operazione da film hollywoodiano che permette alla partecipata guidata da Antonio Ingroia di ritornare in possesso di un enorme patrimonio tecnologico e chiudere così la partita con l’ex socio privato.

Almeno dal punto di vista tecnico, visto che Engineering vanta dei crediti su cui è aperto un caso giudiziario. La sintesi estrema è che la Regione non dipende più da una società privata che, forte della materiale disponibilità dei server, la scorsa settimana ha bloccato tutta l’amministrazione con un black out informatico pilotato: impossibile perfino mandare una mail o registrare i decreti e i mandati di pagamento, oltre prenotare esami sanitari e pagare i ticket.

I server si trovavano da anni in Valle d’Aosta, a Pont Saint Martin, e fra venerdì e ieri sono invece tornati a Palermo. Gli ultimi arriveranno oggi stesso nella sede di Sicilia e-Servizi di via Thaon de Ravel. Proprio mentre Ingroia illustrerà in conferenza stampa ciò che è successo fra venerdì e ieri.

Dopo il black out informatico pilotato fra lunedì e mercoledì, la Engineering si accorda con Sicilia e-Servizi per riaccendere almeno i server che permettono di far ripartire i sistemi informatici della sanità. L’operazione è programmata proprio per i giorni di giovedì e venerdì. E per realizzarla i tecnici di Sicilia e-Servizi si recano in Valle d’Aosta. Ma una volta arrivati a Pont Saint Martin i tecnici palermitani non completano solo l’avvio dei server della sanità. Si prendono tutto.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X