Venerdì, 30 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Al via lo shopping natalizio, Coldiretti: budget di 219 euro a famiglia
L'ANALISI

Al via lo shopping natalizio, Coldiretti: budget di 219 euro a famiglia

Tra le tendenze che si affermano a Natale quest'anno ci sono anche la e ricerca di sconti, facendo raffronti tra i vari esercizi commerciali, ma anche il ricorso ad internet per suggerimenti e acquisti on line

ROMA. Al via lo shopping natalizio degli italiani, che destineranno un budget complessivo per regali di 219 euro a famiglia, con una leggera flessione del 2,4% sul 2014.  È quanto emerge da un'analisi della Coldiretti, sulla base dell'indagine sulle spese di fine anno 2015 di Deloitte, dalla quale si evidenzia che la spesa media per regali all'interno dell'Europa è di 276 euro a famiglia, sostanzialmente stabile rispetto allo scorso anno. Nel weekend ad un mese dal Natale, che tradizionalmente segna l'inizio della corsa agli acquisti, sono molti gli italiani impegnati quest'anno nella caccia dei tradizionali omaggi da mettere sotto l'albero, alla ricerca di normalità e senza cambiare le consuete abitudini per non arrendersi alla paura. Nonostante le aspettative di miglioramento della situazione economica che riguardano la maggioranza degli italiani e degli europei, rispetto al passato si conferma la tendenza - sottolinea la Coldiretti - ad acquistare i regali di Natale in anticipo per avvantaggiarsi dei prezzi più convenienti proposti da molti esercizi sotto forma di offerte speciali o per non dovere affrontare le lunghe file che caratterizzano il momento clou dello shopping delle festività. Si stima che che più di un italiano su quattro - sottolinea la Coldiretti - acquisterà infatti i regali di Natale entro la fine del mese di novembre, anche se per la maggioranza la ricerca si concentra nel mese di dicembre. Si registra anche una spinta verso regali utili e all'interno della famiglia, tra i parenti e gli amici si preferisce scegliere oggetti o servizi a cui non è stato possibile accedere durante l'anno.

Tra le tendenze che si affermano a Natale quest'anno ci sono anche la e ricerca di sconti, facendo raffronti tra i vari esercizi commerciali, ma anche il ricorso ad internet per suggerimenti e acquisti on line. Tra i regali più gettonati libri, tecnologia, abbigliamento, prodotti di bellezza e l'enogastronomia anche per l'affermarsi di uno stile di vita attento alla riscoperta della tradizione a tavola.

Da segnalare la preferenza accordata all'acquisto di prodotti Made in Italy, anche per aiutare l'economia nazionale o garantire maggiori opportunità di lavoro a sostegno della ripresa. Accanto ai tradizionali luoghi di consumo, un successo - continua la Coldiretti - viene registrato per i mercatini che nei fine settimana durante le festività si moltiplicano nelle città e nei luoghi di villeggiatura.

In crescita l'acquisto on line che però riguarda prevalentemente musica, film, informatica, viaggi e abbigliamento, mentre per il cibo e le bevande al contrario si registra una tendenza al ritorno al contatto fisico con il produttore, magari con acquisti direttamente in azienda o nei mercati. A livello europeo - conclude la Coldiretti - sono gli inglesi a spendere di più per i regali di Natale, con un budget di ben 468 euro a famiglia, seguiti dai danesi con 379 euro e dai francesi che destinano 350 euro, mentre in fondo alla classifica si posizionano gli olandesi con appena 114 euro superati di poco dai polacchi con 135 euro e dai portoghesi con 143 euro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X