Sabato, 18 Gennaio 2020
stampa
Dimensione testo
#GDSNOICONVOIINSICILIA

Crocetta: fondi Ue, sostegno al reddito e meno burocrazia per creare occupazione

di
Il presidente della Regione: «L'utilizzo dei fondi europei è passato dal 12,5% nel 2012 al 70%. Sarà determinante la prossima programmazione: servono investimenti per il turismo, l'agricoltura, la pesca, il dissesto idrogeologico».

PALERMO. La Sicilia ultima regione in Europa sul fronte dell' occupazione. Ma il presidente Rosario Crocetta rifiuta l' etichetta di Cenerentola e ribadisce l' urgenza di due provvedimenti che potrebbero dare ossigeno: lo «SBlocca Sicilia» e l'inclusione sociale per il sostegno al reddito. Secondo i dati diffusi da Eurostat l'occupazione nell'Isola si ferma al 42,4%, pesano l'alto tasso di disoccupazione femminile (solo il 29,6% lavora) e giovanile (il 40% viene classificato come Neet) così come i numeri di chi resta senza lavoro per oltre 12 mesi.

«Partiamo dal fatto che la Sicilia ha il più alto numero di precari - dice Crocetta -, persone che non risultano occupate ma in effetti lo sono. E poi ci sono i superfantasmi dei lavoratori in nero, un fenomeno tristissmo. Proviamo a calare le migliaia di precari, moltissimi dei quali donne, in queste analisi. Credo che il dato statistico debba essere corretto».
Numeri a parte il lavoro resta un problema, di cui Crocetta stesso è consapevole. «Per anni - dice - la nostra economia è stata strutturata su appalti e commesse pubbliche. Quando questo, a causa della contrazione della spesa e dei minori trasferimenti, è venuto meno la disoccupazione è aumentata. Dal 2013 a ora il Pil è sceso ininterrottamente, anche questo è un segnale chiaro. Oggi, grazie ai fondi europei, ai dati del turismo, all' azione delle piccole e medie imprese, qualche segnale di ripresa c' è, ma non è sufficiente. Non è sufficiente a coprire la perdita delle commesse pubbliche e i problemi legati alle aree industriali di Gela, Termini Imerese, Priolo, Siracusa, Milazzo, Augusta».

 

Pubblichiamo in questa rubrica le risposte ai problemi che i lettori pongono attraverso gli sms inviati a Ditelo a Rgs. Precisiamo pure le date in cui verificheremo impegni e atti degli amministratori.

 

TRASPORTI

  • A Siracusa il ponte di contrada Targia preoccupa gli automobilisti perché a rischio. Aggiudicati i lavori. Ora devono trascorrere i tempi burocratici previsti dalla legge perla verifica dei documenti. Per gli inizi di novembre il via ai cantieri.
    Verificheremo il 12 novembre.
  • Treni, ci sono pendolari costretti a viaggiare su treni affollati e in ritardo. Trenitalia avvia i nuovi cantieri per raddoppiare la linea Pa-Ct e potenziare la Pa -Me. Verificheremo il 14 novembre.

VERDE

  • Discariche e rifiuti all' interno della riserva del fiume Belice. Il direttore della Riserva: «All' interno non possiamo sistemare cestini perchè sono da richiamo per randagi e topi. Li posizioneremo all' ingresso della riserva».
    Verificheremo il 19 novembre.
  • A Sciacca i volontari ripuliscono ilParco delle Terme. Entrano in azione anche docenti e studenti dell' istituto agrario. Ora hanno anche un progetto di potature all' interno dell' ospedale.
    Verificheremo il 24 novembre.
  • A Villa Giulia, dopo il sequestro per degrado, il Comune pensa a una squadra di addetti che si occuperà della pulizia ordinaria delle statue. Il protocollo d' intesa è stato redatto dagli uffici tecnici della «Città storica» ma deve essere presentato alla Soprintendenza per la firma. Verificheremo il 14 ottobre.

 

RIFIUTI

  • Il sindaco Leoluca Orlando annuncia azioni di contrasto al sistema organizzato fatto da chi si rivolge a privati perdi sfarsi di rifiuti di grossa taglia. Più control li della polizia municipale. Verificheremo il 15 ottobre.
  • Si rinnova ilparco mezzi Rap: per la seconda decade di ottobre si attendono 10 nuovi compattatori.
    Verificheremo il 17 ottobre.
  • Nicosia, i volontari recuperano la città. Gli è stata assegnata una villetta, che sarà sede di attività, iniziative e probabilmente del mercatino di Natale.
    Verificheremo il 2 dicembre.

 

SERVIZI

  • A Siracusa arriva da un gruppo di cittadinanza attiva la proposta di introdurre il baratto amministrativo e approda in Consiglio comunale. Verificheremo il 17 ottobre.
  • Ad Agrigento i volontari si mettono al servizio della cultura: guide turistiche gratuite nei musei.
    Verificheremo il 22 ottobre.
  • A fine settembre apre l'area archeologica del Castello a Mare, a Palermo. C'è un progetto della Sorpintendenza per fare curare quest'area dai detenuti del Pagliarelli, come già avvenuto per la zona ar cheologica degli Schiavoni nel rione San Pietro.
    Verificheremo il 28 ottobre.
  • Bando per 7 mila posti nell'esercito. Già arruolati in 5.500. A dicembre le ultime assunzioni per capire anche quanti siciliani ci sono in tutto.
    Verificheremo il 16 dicembre.
  • Mercatini, aumentano gli abusivi a Palermo, mentre tarda ad arrivare il regolamento unico dei mercati che deve essere varato dal consiglio comunale.
    Verificheremo il 16 ottobre.
  • L'assessore Catania, a Palermo, annuncia l' arrivo di nuovi arredi nelle isole pedonali, ad esempio 100 panchine, grazie a un investimento di 138 mila euro.
    Verificheremo il 24 ottobre.
  • Si attende il via al piano di abbattimento selettivo dei cinghiali all' interno del Parco delle Madonie. Verificheremo il 31 ottobre.

 

Segnalate alla pagina Facebook di Ditelo a Rgs, su Twitter @diteloargs o via mail a ditelo@gds.it. Per scrivere al sito: web@gds.it.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X