Martedì, 01 Dicembre 2020
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Crisi delle banche, dal 2016 pagheranno anche i correntisti
DIRETTIVA UE

Crisi delle banche, dal 2016 pagheranno anche i correntisti

Se un istituto entra in crisi, non ci sarà più per forza l’intervento dello Stato ma dovranno farsi carico delle perdite anche soci e correntisti oltre i 100 mila euro

ROMA. Arriva il via libera del Consiglio dei ministri al decreto legislativo che attua la direttiva Ue sulla cosiddetta risoluzione bancaria. Nel nostro ordinamento, quindi, dal primo gennaio 2016 entrerà in vigore la direttiva Ue sulla risoluzione delle crisi bancarie che introduce il Bail-in.

A partire dal prossimo anno, quindi, nel caso in cui una banca dovesse entrare in crisi finanziaria, non ci sarà più necessariamente l'intervento dello Stato ma dovranno farsi
carico delle perdite anche azionisti e obbligazionisti, ma verranno comunque garantiti i depositi fino a 100 mila euro.

Nel caso in cui le perdite non venissero ripianate, allora è previsto l'intervento di un fondo di garanzia finanziato dalle banche stesse.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X