Martedì, 24 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura Almamegretta, "Sanacore" compie 25 anni: "Era ed è un inno alla diversità"
MUSICA

Almamegretta, "Sanacore" compie 25 anni: "Era ed è un inno alla diversità"

Per festeggiare i 25 anni dalla pubblicazione dell’album 'Sanacore', gli Almamegretta hanno rilasciato una versione rimasterizzata, con l’aggiunta di due inediti. La storica band napoletana, capostipite di una scena fondamentale per la scena musicale italiana degli anni Novanta, torna in scena con quella che di fatto è stata la pietra miliare, il disco più 'mediterraneò, di una carriera che ha preso strade differenti nel corso degli anni.

«Dopo Sanacore - ha raccontato Raiz, voce della band - siamo andati avanti nella nostra sperimentazione anche arrivando a fare tutt'altro, ma il mix di generi e culture di questo album ha rappresentato qualcosa di importante. Era un disco politico, sociale, che guardava agli elementi umani. Il mondo stava cambiando, sarebbero cambiati gli equilibri demografici e ci sarebbe stata l’inevitabile immigrazione, quella vera».

Alla scaletta originale, la versione rimasterizzata vede l'aggiunta di due singoli inediti ritrovati nell’archivio, un brano dub prodotto da D.raD (Stefano Facchielli, scomparso nel 2004 in un incidente stradale) e un pezzo strumentale mixato da Adrian Sherwood, produttore discografico e dub master britannico.

«Crediamo fermamente nella cittadinanza mondiale - ha detto Raiz - e la nostra musica ha sempre cercato di andare in questo senso. Generi differenti e anche lingue diverse, ma non come una marmellata che confonde frutti e sapori, quanto piuttosto come una macedonia dove tutto convive, ma dove ciascun elemento mantiene la propria identità. Non abbiamo imbastardito il reggae con la canzone napoletana, ma abbiamo accostato le due cose. Se non ci fossimo riusciti saremmo andati avanti perché non volevano ottenere una canzone napoletana reggae o un reggae napoletanizzato. 'Sanacore' è un inno alla diversità».

L’album, nell’anno della sua uscita, il 1995, aveva permesso agli Almamegretta (latino volgare per "anima migrante") di essere premiati anche al Premio Tenco per il miglior album in dialetto.

«Sanacore è sicuramente un album reggae - ha spiegato Raiz - ma è anche estremamente techno. D’Rad, che oggi purtroppo non c'è più e che era il cesellatore della nostra musica, veniva dalla scena techno e ai pezzi degli Almamegretta ha applicato quell'attitudine. E’ un disco falsamente autentico, perché l'incontaminato e il puro è sempre stato fumo negli occhi. Ogni richiamo alla purezza fa venire i brividi».

Sanacore in versione remaster è disponibile in versione fisica (doppio vinile colorato a 180 grammi con copertina gatefold e booklet di 4 pagine o CD digipack con booklet di 20 pagine), sulle piattaforme streaming e in digital download.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X