Sabato, 30 Maggio 2020
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura Coronavirus, una raccolta di racconti: il ricavato sarà devoluto alla Protezione Civile
BENEFICENZA

Coronavirus, una raccolta di racconti: il ricavato sarà devoluto alla Protezione Civile

di

Un papà, sempre fuori per lavoro, si ritrova a gestire una figlia piccola senza sapere bene come fare, almeno fino all'arrivo di una fata speciale, un adolescente, costretto a rimanere chiuso in casa con i genitori, scopre con sorpresa quante cose ha in comune con loro, un’instancabile infermiera rallegra gli ultimi giorni di vita di un’anziana signora: sono questi alcuni dei protagonisti di «22 Battiti d’ali», la raccolta di altrettanti racconti che ci mostrano l’extra-ordinaria quotidianità di chi, attraverso il proprio lavoro, i propri legami familiari, la scoperta o riscoperta di passioni e parti di sé, è riuscito ad affrontare l’emergenza sanitaria che stiamo vivendo, osservandola da una finestra di casa o da una corsia di ospedale, con resilienza e, perché no, con positività.

L’idea nasce da alcuni membri del gruppo Facebook Scrittori e Scrittrici Emergenti che, uniti dalla passione per la scrittura, hanno creato un’antologia di racconti brevi, trattando con originalità e leggerezza il tema del Coronavirus.

Scrittori, scrittrici, correttori di bozze, editor e grafici hanno risposto numerosi alla chiamata dell’amministratore del gruppo, Claudio Loy, e fatto squadra per realizzare un’opera divertente, con l’obiettivo di regalare un sorriso. Ma non solo: il ricavato delle vendite sarà devoluto alla Protezione Civile.

«Abbiamo voluto trattare il Coronavirus in maniera leggera, puntando sul tema della resilienza, ovvero la capacità di reagire positivamente a un evento negativo, riorganizzando la propria vita di fronte alle difficoltà e, perché no, cogliendone nuove opportunità - spiega Claudio Loy -. Speriamo che la lettura di questi racconti possa servire ad alleggerire gli animi di tutti noi, costantemente bombardati dalle notizie che arrivano da giornali e TG, e provati da queste settimane di quarantena, contribuendo con un gesto di beneficenza e solidarietà collettiva, che ci unisce ancora di più».

All'iniziativa hanno preso parte due siciliane, Alina Trotta, con il racconto dal titolo «Una vita in più» e un’altra autrice originaria dell’isola che scrive con lo pseudonimo Carola De Giorgi, con «Le cose importanti».

Gli altri venti autori, provenienti da varie parti d’Italia, sono: Federica Antignano (Per chi porta la corona), Deborah Bincoletto (Il gioco delle domande), Robin Carrol (Peter Pandemia), Antonio Cuccurullo (Intrattenitore per caso), Tony D.C.S (Racconti dal mondo), Benedetta Di Nunno (Albe velate), Claudio Loy (I bambini del lazzaretto), Levia Messina (E vinse la vita), Sabrina Mills (Aspetta ancora un po’), Alessio Palacchino (Arrivò la primavera), Letizia Poltronieri (Quel profumo di pizza fatta in casa), Gaia Ridolfi (Mosaico), Lucia Rogliero (La ciliegina), Cristiano Rosari (Il cortile dell’ibisco cinese), Paolo Santaniello (Tango Ergo Sum), Massimo Tagino (Una prospettiva diversa), Tecta ФАБИО (Marina Evgenieva), Oriana Turus (Cinzia, Nerina e il nemico invisibile), Valentina Vichi (La fata cantastorie) e Herbert Zambelli (Ce la facciamo).

A realizzare la copertina del libro, dal titolo «Resilienza», è stata la pittrice sarda Donatella Sechi, in arte Dody Art.

L’antologia di racconti brevi «22 Battiti d’ali» è disponibile sulle piattaforme Amazon e Lulu.

Maggiori informazioni sulla pagina Facebook dedicata all'iniziativa www.facebook. com/22battitidali/.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X