Giovedì, 28 Maggio 2020
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura Siracusa, la festa di Santa Lucia in diretta su Tgs e Gds.it
DALLE 15

Siracusa, la festa di Santa Lucia in diretta su Tgs e Gds.it

di

Santa Lucia esce dall'imponente cattedrale, in piazza Duomo, nel cuore antico di Ortigia, portata a spalla dai 48 «berretti verdi» e inizia il suo percorso tra la folla.

È un momento di grande devozione perché la vergine cristiana martire è particolarmente amata e non solo a Siracusa. E sarà questa una nuova tappa del lungo viaggio nelle tradizioni siciliane che stanno conducendo TGS ed RTP.

Per il secondo anno, infatti, ecco le due emittenti insieme pronte a raccontare una delle feste più amate in Sicilia: e lo faranno seguendo dal vivo dalle 15 la prima processione del simulacro - la seconda, per il «ritorno» sarà venerdì 20 - dalla cattedrale al santuario di Santa Lucia al Sepolcro dove la vergine, secondo tradizione, andrà a «coricarsi».

La «guida» sarà come sempre, Salvo La Rosa che sottolinea come «ritorniamo a raccontare Santa Lucia con la forza e la voglia di partecipare in prima persona. L'anno scorso abbiamo ottenuto un consenso straordinario, che ci ha spinto a ripetere il nostro impegno anche quest'anno».

Diretta quindi domani fino alle 23, con una sola «finestra» per il TG alle 20,20. Dalle postazioni tv lungo il percorso del simulacro, interverranno La Rosa e Aurora Fiorenza, con numerosi ospiti.

Il momento più spettacolare? «Una scena molto bella si ottiene quando la santa si “affaccia” sul lungomare, all'altezza della Fonte Aretusa: se c'è un tramonto particolare, è molto toccante».

Il percorso del simulacro argenteo è legato alla storia: domani alle 15.30, santa Lucia, portata a spalla dai 48 devoti (che per il tradizionale cappello che indossano vengono chiamati berretti verdi) lascia la maestosa piazza Duomo preceduta da una vara con le reliquie portate (sempre a spalla) dalle donne.

La processione scende verso la fonte per varcare, nel tardo pomeriggio, Porta Marina (attigua al Porto grande), per il saluto di marinai e militari che fanno suonare a festa le sirene delle navi. Lasciata la Marina, santa Lucia può dirigersi verso il ponte a lei intitolato dove si fermerà alcuni minuti.

Quando il corteo è ormai sulla terraferma, inizia la salita di corso Umberto, poi per viale Regina Margherita avvicinandosi al cuore della Borgata Santa Lucia e alla basilica sorta nel luogo dove la giovane vergine venne sottoposta alla tortura e al martirio.

Qui il simulacro verrà sistemato sull'altare maggiore dove resterà dinanzi ai fedeli per i successivi sette giorni e si preparerà poi all'«Ottava», cioè al ritorno in Cattedrale che avviene sempre con una lunga processione a cui partecipano anche i vigili del fuoco (che scambiano il ruolo con i berretti verdi) in ricordo del terremoto del 13 dicembre 1990.

È una festa molto partecipata e non solo a Siracusa: Santa Lucia è infatti patrona di Belpasso, di Carlentini e di Santa Lucia del Mela. Senza contare la tradizione che la lega alla Svezia, da cui giungerà come ogni anno, una delegazione.

TGS e RTP seguiranno l'intera processione, la diretta si fermerà con l'arrivo del simulacro al sepolcro, poco prima della messa che sarà celebrata durante la notte. La trasmissione è realizzata come sempre, con il supporto tecnico di VideoBank, regia di Emanuele Cammarata.

Sarà in onda, oltre che sulle due emittenti, anche su Viva L'Italia Channel (canali 875 e 879 di Sky); in streaming su www.gds.it e www.gazzettadelsud.it, e sulla pagina Facebook del Giornale di Sicilia, oltre che su Salvolarosaofficial.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X