Lunedì, 27 Gennaio 2020
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura “Mondovisioni”, rassegna a Palermo su diritti e informazione
CITTA' DA VIVERE

“Mondovisioni”, rassegna a Palermo su diritti e informazione

di

PALERMO
Schermi
Al via oggi a palazzo Branciforte “Mondovisioni”, rassegna di documentari su attualità, diritti umani, e informazione curata da Cine Agenzia in collaborazione con la rivista “Internazionale”. I documentari sono stati presentati in anteprima per l’Italia durante il festival di Internazionale a Ferrara nel 2015, e poi proposti in un tour che tocca molte città, dal nord al sud del Paese. Il primo documentario in programma oggi alle ore 19.30 nell’Auditorium del Palazzo è We are journalists di Ahmad Jalali Farahani.

Appuntamenti
Rampe di accesso ai monumenti per chi arriva in sedia a rotelle? Alberghi con ascensori abbastanza larghi da consentire l’ingresso ai genitori con un bimbo in passeggino e con i bagni adeguati alle esigenze dei diversamente abili? Ristoranti pronti ad accogliere avventori che devono seguire una dieta iposodica o senza glutine? I risultati del progetto Must e il nuovo portale saranno presentati dal presidente della Fondazione Sicilia e della Commissione nazionale italiana per l'Unesco, Giovanni Puglisi, il direttore della Fondazione Patrimonio Unesco Sicilia, Aurelio Angelini, il coordinatore scientifico del progetto Must, Giovanni Ruggieri, il sindaco di Palermo Leoluca Orlando. Sarà proiettato anche il video con l’esperienza vissuta da Guglielmo Genovese (con ridotta mobilità) e Vittorio Greco (su sedia a ruote) e dai loro accompagnatori in alcuni siti Unesco siciliani. Dalle 11.30, si svolgerà una tavola rotonda aperta ai promotori del progetto, alle istituzioni, alle realtà associative e imprenditoriali presenti sul territorio, con uno sguardo anche sul nuovo itinerario Arabo-Normanno riconosciuto dall’Unesco patrimonio dell’umanità.
-
Oggi alle 10 a piazza Pretoria ci sarà un’assemblea cittadina sottoforma di protesta per dire "No a queste Ztl".

Da sentire
Serate di intrattenimento colte e sicule, in un luogo che è più di un locale, dove la sicilianità e l’orgoglio isolano è un must. Sapori e cultura sono la linea-guida di Sud’n fud, il locale di via Velasquez 27 a Palermo, nato con lo scopo di unire cibo a chilometro zero e sperimentazioni artistiche di primo livello. Un riferimento è ormai diventato l’appuntamento del mercoledì, con la “#ManoucheJamSession. Oggi alle 21 una superband accompagnerà chiunque vorrà suonare quei brani che hanno fatto la storia del jazz manoche e che sono ormai un cult della musica tra i nostalgici della Belle epoque. Alla musica si assocerà la danza della scuola di ballo Swing Cats. L’evento è organizzato dall’associazione culturale “Sulle orme di Django”. Sud’n fud è aperto dal martedì alla domenica dalle 17.30.

A teatro
Oggi e fino al 3 aprile al teatro Biondo di via Roma andrà in scena lo spettacolo “Fiabe, morte e miracoli”. Sul palco ci sarà Giseppe Pitrè. Tutti gli spettacoli cominceranno alle 10.30. Biglietti 5 euro.

Da vedere
Oggi e fino al 31 agosto è possibile ammirare le opere del pittore Antonio Ligabue al Palazzo Reale di Palermo, sede dell'Assemblea regionale siciliana. Attraverso la rassegna "Antonio Ligabue (1899-1965). Tormenti e incanti" si potrà conoscere la vita dell'artista.
-
Ai Cantieri Culturali della Zisa si può ammirare la mostra “Antologia” di Letizia Battaglia. Cura l’esposizione Paola Falcone. L’allestimento si può visitare fino all’8 maggio. Ingresso libero.
-
Villa Zito (via Libertà 52) riapre le porte e si trasforma in una grande pinacoteca di circa mille metri quadrati di sale espositive, disposte su tre piani. Orari martedì e giovedì, sabato e domenica 16/20, mercoledì e venerdì, 10/14.
-
Nella sala delle Armi di Palazzo Steri è in corso la corsa multimediale “Unescosites” . Sarà possibile ammirare i monumenti protetti dall’Unesco con gli “Artglass”. Orari dal martedì alla domenica dalle 9.30 alle 19.30.

AGRIGENTO
Da vedere
Settantotto primavere addosso, eppure il maestro sale e scende dalle scale con grande agilità per montare con la squadra di tecnici le sue opere alleFabbriche Chiaramontane di Agrigento. Pino Pinelli, uno degli interpreti più visionari della Pittura Analitica in Italia e protagonista del prossimo evento alle FAM, è impegnato da stamani ad Agrigento, accompagnato dalla figlia Alessandra, per gli allestimenti della mostra “Trademark” a cura di Marco Meneguzzo, visitabile fino al 22 maggio prossimo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X