Venerdì, 13 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
STREETS OF SURRENDER

Gli U2 scrivono un brano per Zucchero: è il nostro canto contro l'odio

ROMA. Un brano scritto dagli U2 per dire no all'odio e non permettere che prenda il sopravvento: Zucchero ha raccontato così il senso di Streets of surrender (S.O.S.), la canzone che inciderà e che dovrebbe trovare posto nel suo nuovo album, il primo di inediti del bluesman emiliano da sei anni a questa parte, in uscita a maggio 2016.

È stato Bono Vox, leader degli U2 - che stasera tornano sul palco a Parigi - a rivelare alla Cnn di essere al lavoro sul brano destinato a Zucchero e ispirato ai tragici fatti che hanno sconvolto la capitale francese lo scorso 13 novembre. Il ritornello del brano è un inno alla libertà, ha sottolineato Bono recitandone anche alcuni versi.

«Avevo detto a Bono - ha spiegato Zucchero al Tg1 - che mi sarebbe piaciuto usare la parola 'surrender', intesa come una resa contro l'odio: contro l'odio non ci vuole altro odio, non dobbiamo permettere che l'odio prevalga, che prenda il sopravvento»: di qui il titolo: S.O.S., Streets of surrender.

Zucchero sta lavorando negli Stati Uniti al nuovo album, che uscirà il prossimo anno per Universal Music. Nel 2016 il bluesman sarà anche protagonista di dieci straordinari show all'Arena di Verona, il 16, 17, 18, 20, 21, 23, 24, 25, 27 e 28 settembre: saranno gli unici appuntamenti live di Zucchero in Italia per tutto il 2016 e segneranno la prima tappa di un tour che impegnerà l'artista in tutto il mondo.

© Riproduzione riservata

TAG: ,

PERSONE: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X