Sabato, 27 Febbraio 2021
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura Concerto allo Spasimo di Palermo: in scena il pianista Roberto Brusca
CITTA' DA VIVERE

Concerto allo Spasimo di Palermo: in scena il pianista Roberto Brusca

PALERMO
Appuntamenti
Oggi , al binario 2 della stazione centrale di Palermo, farà tappa il Treno Verde, la storica campagna nazionale di Legambiente e Gruppo Ferrovie dello Stato che quest’anno cambia “declinazione” per dar vita ad un viaggio speciale dedicato all’agricoltura e all’alimentazione in vista di Expo Milano 2015. Il convoglio sarà aperto dalle 8,30 - 13,00 perle classi prenotate e dalle 16 alle 19 al pubblico. Il programma prevede alle ore 16.30, a bordo della terza carrozza, grazie alla cucina viaggiate di Treno Verde, uno showcooking a cura del maestro pasticciere Nicola Fiasconaro e del figlio Mario che realizzeranno una ricetta tipica della tradizione dolciaria siciliana a seguire una degustazione. Alle ore 17.30, invece, è previsto l’incontro “Qualità ed Identità Territoriale, una risposta alla crisi economica ed occupazionale” nel corso del quale sarà affrontato il tema delle certificazioni di qualità, e della conservazione e tutela della tradizione gastronomica locale. Saranno presenti Gianfranco Zanna Direttore regionale di Legambiente Gigi Mangia Confcommercio, Eugenio Cottone  del Consiglio Nazionale dei Chimici, Pino Gullo responsabile  del dipartimento Green Economy di Legacoop, Nicola Fiasconaro, Ambasciatore del territorio, Mario Indovina, Slowfood Palermo, Francesco Citarda, Libera Terra. Prenderanno parte all’incontro anche rappresentanti istituzionali regionali e locali. A bordo del Treno Verde saranno inoltre organizzati laboratori didattici a cura di Libera Terra.  Donne in Campo e Conapi (Consorzio nazionale Apicoltori) forniranno approfondimenti sulla biodiversità e le api, grazie a un’arnia didattica.

Da leggere
Verrà presentato oggi, alle 16:30, presso la sede dell’AUSER - ULITE, in via Rosolino Pilo 33 Palermo, il volume “Commemorare a Palermo: le medaglie di Antonio Ugo” di Maria Antonietta Spadaro e Melchiorre Di Carlo, Edizioni Kalós. Sarà presente l’autrice Maria Antonietta Spadaro, vicepresidente nazionale Anisa. Il libro presenta il corpus delle medaglie ad oggi note, realizzate dallo scultore palermitano Antonio Ugo (1870-1950) e fa riscoprire al pubblico questi i piccoli “monumenti” in miniatura, nati per commemorare eventi e personaggi della nostra storia. Antonio Ugo si dedicò con particolare passione all’arte della medaglistica, riuscendo a creare preziose opere in una tecnica antica e indubbiamente complessa. In oro, argento e bronzo, ogni pezzo illustrato racconta episodi e figure che nei primi decenni del XX secolo, hanno segnato momenti significativi per la nostra città. Dallo studio di inediti documenti relativi a tale produzione, sono emersi anche aspetti insoliti della personalità dello scultore, che gli autori evidenziano nei loro testi, accompagnando il lettore in un percorso di sicuro interesse.
-
Silvana Polizzi ed Emanuele Palazzotto, oggi alle ore 18, al primo piano della sala eventi de La Feltrinelli, presentano il n° 41 di "Per salvare Palermo", quadrimestrale della Fondazione, brindando a fine incontro con i vini Planeta, sponsor di Cultura. Ingresso libero.

A teatro
Oggi alle 18,30 il mito di Orfeo ed Euridice, del regista e coreografo Frédéric Flamand, andrà in scena al Teatro Massimo di Palermo.
-
Oggi al teatro Politeama arriva Antonio Albanese con i suoi “Personaggi”. Appuntamento alle 21.15. Biglietti da 28 a 43 euro.
-
Oggi al teatro Biondo va in scena uno dei testi di Luigi Pirandello, "Non si sa come" uno spettacolo di produzione del Biondo, con la presenza sul palco dell'attore Pino Caruso. Appuntamento alle 21. Biglietti da 11 a 30 euro. Inoltre fino al 28 va in scena Lampedusa Snow di Lina Prosa.

Da sentire
Oggi alle 21,35 al ridotto dello Spasimo ci sarà il concerto del giovane pianista Roberto Brusca. Ingresso 10 euro.
-
Il trio vocale Le Morgane formato da Alessandra Ponente, Barbara Tutrone e Cinzia Gargano saranno dalle 22 all’eno-ristorante Vinoverso in via Domenico Scinà 190. Saranno accompagnate dal chitarrista Davide Consales.

Appuntamenti
Continua a viale delle Scienze l’ottava edizione della manifestazione “Esperienza inSegna”, in programma dal 21 al 28 febbraio all’edificio 19. Previsti laboratori.

Da vedere
A palazzo Branciforte si potrà visitare la mostra per il militare polacco Jan Karski, in occasione del settantesimo anniversario della liberazione del campo di concentramento di Auschwitz. La mostra è visitabile fino a domenica 15 marzo. Durante il pomeriggio saranno presentati il libro "La mia testimonianza davanti al mondo. Storia di uno stato segreto di Jan Karski" a cura e con la traduzione di Luca Bernardini e il fumetto "Jan Karski. L’uomo che scopri l’Olocausto" di Marco Rizzo e Lelio Bonaccorso, alla presenza degli autori. Verranno anche proiettate delle interviste a Jan Karski dagli archivi della Rai Teche e United States Holocaust Memorial Museum. Interverrà di Luca Bernardini, professore di letteratura e cultura polacca presso l’Università degli Studi di Milano.
-
Oggi una mostra su Cappuccetto Rosso potrà essere visitata fino domenica 1 marzo, allo spazio mostre al primo piano della libreria Feltrinelli.  “Il ritorno di Cappuccetto Rosso” è uno dei “libri da parati” di Verba Volant edizioni. La storia è rivisitata con arguzia e modernità da Annamaria Piccione ed illustrata da Monica Saladino con le meravigliose tavole materiche e preziose che si potranno ammirare dal vivo.
-
Da Excelsior, alle terrazze de la Feltrinelli di via Cavour sarà possibile visitare la mostra “Vintage” di Ninni Arcuri.  Grazie alla collaborazione delle Officine Palmizi a collaborazione con Officine Palmizi e alle installazioni di Piera Sagrì e di Gisella Leone sarà possibile fare un salto nel passato. Sale visitabili fino al 9 marzo, dal martedì alla domenica, dalle ore 9.00 alle 13.00 ed dalle 16.00 alle 21.00. Chiuso il lunedì. Biglietto 5 euro.

AGRIGENTO
Da vedere
Prorogata a domenica 8 marzo alle Fabbriche Chiaramontane di Agrigento mostra “Trame del ‘900. Opere della collezione Galvagno”, a cura di Sergio Troisi. Un viaggio nel secolo breve con oltre sessanta opere di celebri autori del Novecento raccolte in oltre cinquant’anni dai collezionisti palermitani Nino e Francesco Galvagno. La mostra, la cui chiusura era stata programmata dalle FAM per domenica 1° marzo, sarà ancora visitabile fino alla domenica successiva per venire incontro alle numerose richieste da parte del pubblico e delle scolaresche che in questi mesi hanno affollato gli spazi espositivi delle Fabbriche. Particolare entusiasmo da parte dei visitatori più piccoli che, guidati dalle proprie insegnanti, si sono spesso cimentati in laboratori di disegno ispirati alle opere di “Trame del 900”. La più amata sembrerebbe essere l’Autoritratto di Renato Guttuso che, insieme alla Cucitrice (entrambe del 1947), è tra le produzioni meno conosciute dell’artista di Bagheria e ne testimonia l’ indagine sulla scomposizione cubista e sulla ritmica del colore. Alcuni disegni dei piccoli alunni della Scuola dell’infanzia I.C. Agrigento Bassa Est, plesso Tortorelle, documentano la loro curiosità per quest’opera. Ieri in visita gli alunni delle elementari dell’I.C. Anna Frank della città.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X