Domenica, 22 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Covid, la Sicilia in zona arancione: ecco le prescrizioni e cosa si può fare
LE REGOLE

Covid, la Sicilia in zona arancione: ecco le prescrizioni e cosa si può fare

coronavirus, Sicilia, Cronaca
Una persona indossa una mascherina FFP2

Da domani la Sicilia e altre 4  regioni (Abruzzo, Friuli Venezia Giulia e Piemonte)  saranno colorate di arancione.  Dopo l’introduzione del green pass rafforzato non cambia molto rispetto al giallo ed al bianco. Ecco le prescrizioni valide per la zona arancione.

Spostamenti solo per necessità

A differenza di quanto accade per la zona bianca o gialla, senza green pass sono consentiti gli spostamenti con mezzo proprio verso altri comuni della stessa regione o di altre regioni «solo per lavoro, necessità, salute o per servizi non sospesi ma non disponibili nel proprio comune». Permessi invece anche senza certificato gli spostamenti con mezzo proprio da comuni di massimo 5.000 abitanti verso altri comuni entro i 30 km, eccetto il capoluogo di provincia.
La partecipazione a corsi di formazione in presenza non è consentita con il pass semplice, che resta invece valido in zona bianca o gialla.
In seguito all’introduzione dell’obbligo di green pass rafforzato, in zona gialla così come in arancione, nei bar, nei ristoranti e nelle altre attività di ristorazione non vi sono più limiti riguardo al numero di persone che possono sedersi allo stesso tavolo, purché sia mantenuto il rispetto delle capienze e delle regole per l’esercizio di queste attività stabilite negli specifici protocolli di settore.

Scuolabus, negozi, bar

Il servizio di scuolabus è garantito a tutti. Nei negozi che vendono beni o servizi alla persona possono accedere tutti i cittadini, a prescindere se abbiano o meno il green pass. Anche l’accesso agli uffici pubblici per usufruire dei servizi è sempre consentito. L’accesso ai centri commerciali, invece, è consentito a tutti nei giorni feriali, mentre nei giorni festivi è consentito solo a chi ha il super green pass. In zona arancione, i bar e i ristoranti sono aperti solo per chi ha il super green pass, sia per consumazione al banco che per quella al tavolo, all’aperto o al chiuso.

Lo sport

Dunque, chi non possiede il super green pass non potrà bere un caffè al bar. L’attività sportiva all’aperto, anche in aree attrezzate e parchi pubblici, è consentita a tutti, mentre al chiuso è consentita solo a vaccinati o guariti dal Covid-19, quindi a chi è in possesso del super green pass. Anche l’attività sportiva all’aperto, ma in piscine e centri natatori, è permessa a chi ha il super green pass. Aperta a tutti l’attività riabilitativa e terapeutica, così come sono consentiti gli sport di squadra e attività in centri e circoli sportivi all’aperto. L'accesso agli spogliatoi e gli sport di squadra in centri e circoli sportivi al chiuso sono consentiti solo a chi ha il super green pass. Lo stesso per gli sport di contatto, inquesto caso sia all’aperto che al chiuso: via libera solo a chi ha la certificazione verde rafforzata. In zona arancione per l’attività sciistica può accedere agli impianti di risalita solo chi ha il super green pass. Il green pass base è obbligatorio per accedere ai luoghi di lavoro, mentre chi non è in possesso di certificazione verde ottenuta attraverso vaccino o tampone non potrà accedere.

Scuola e Università

Tutti i cittadini possono accedere alle scuole di ogni ordine e grado, senza distinzioni.  Per quanto riguarda l’Università, chi non ha il green pass non può accedervi, mentre è possibile entrare in aula anche se si è muniti solo di green pass base, ottenibile anche con il tampone.

Alberghi

Negli alberghi e nelle strutture ricettive (bar e ristoranti) ospitate al loro interno, può entrare solo chi è in possesso di super green pass.

Cinema e teatri

L'ingresso a cinema, teatri, sale da concerto, locali di intrattenimento e musica dal vivo al chiuso è consentito solo a chi ha il super green pass, così come per mostre e musei, mentre per biblioteche e archivi è previsto anche per chi ha la certificazione base. Solo chi ha il super green pass può entrare in discoteche e sale da ballo.

Centri benessere

Per centri benessere e termali, sia all’aperto che al chiuso, chi non ha il super green pass, a meno che non ci si rechi in questi luoghi per motivi di salute, non può entrare.

Parchi e sale gioco

Anche per i parchi tematici e di divertimento è autorizzato l’accesso solo con super green pass, stessa cosa vale per centri culturali, sociali e ricreativi, al chiuso o all’aperto, sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò. Per partecipare a concorsi pubblici in presenza in zona arancione, serve almeno il green pass base, che come detto si può ottenere anche con il tampone.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X