Mercoledì, 19 Gennaio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Covid, il paziente della variante Omicron non ha avuto contatti in Lombardia
GLI ACCERTAMENTI

Covid, il paziente della variante Omicron non ha avuto contatti in Lombardia

coronavirus, variante omicron, Sicilia, Cronaca
Familiari dei pazienti fuori dall' ospedale Cotugno di Napoli (foto d'archivio)

Il paziente italiano colpito dalla variante Omicron «non ha avuto contatti con altre persone, né in ambito lavorativo né in ambito extra-lavorativo, sul territorio lombardo». È quanto si apprende da fonti interne all’assessorato al Welfare di Regione Lombardia. L’ingegnere campano - si apprende - non si è mai recato nella sede di lavoro di Milano e, per massima cautela, sono state informate le strutture ospedaliere visitate per la sorveglianza degli operatori sanitari che lo hanno visitato.

«Al momento è tutto sotto controllo. Il paziente zero» della variante Omicron in Italia «non ha quasi più sintomi mentre il resto della famiglia non li ha mai avuti», dichiara il direttore dell’Asl di Caserta, Ferdinando Russo, all’Agi.

Il manager casertano è risultato positivo alla variante dopo essere rientrato dal Mozambico. «Vista la bassa carica virale e i lievi sintomi del paziente zero e l’assenza totale di sintomi negli altri risultati positivi in famiglia, questo ci fa capire come il vaccino sia fondamentale per evitate sintomatologie gravi», ha sottolineato Russo, ricordando come il manager avesse ricevuto una doppia immunizzazione.

Sono risultati positivi anche i suoceri, la moglie e i due figli minori della coppia. L’Asl di Caserta ha avviato già nei giorni scorsi il tracciamento dei contatti. Sono state messe in quarantena le due classi della scuola elementare dei due figli del manager e le loro insegnanti. «Abbiamo eseguito già due tamponi sui bambini e le maestre e nessuno è risultato positivo. Ne eseguiremo un altro domattina e li terremo in quarantena per un’altra settimana in modo da arrivare a coprire il vecchio protocollo di inizio pandemia dei 15 giorni, cosa che facciamo in via precauzionale».
Intanto, sono stati inviati al Cotugno i tamponi della moglie e dei suoceri del manager per capire se si tratta della stessa variante sudafricana. I risultati dovrebbero arrivare nelle prossime ore. Il manager, così come la moglie e i suoceri, sono vaccinati con doppia dose.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X