Domenica, 24 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Coronavirus, Sicilia sotto il 10% di occupazione delle terapie intensive: zona bianca vicina
DATI ISS-MINISTERO SALUTE

Coronavirus, Sicilia sotto il 10% di occupazione delle terapie intensive: zona bianca vicina

La Sicilia ha ancora valori da zona gialla: il 10,7% dei posti occupati in rianimazione e il 17,3% negli altri reparti
coronavirus, Sicilia, Cronaca
Unità di terapia intensiva

La Sicilia verso in ritorno in zona bianca. Nessuna regione ha i tre parametri, ossia ricoveri ordinari, terapie intensive e incidenza, contemporaneamente sopra la soglia da «gialla». Nemmeno l'isola, che in base agli ultimi dati aggiornati a ieri, diffusi dal presidente dell’Iss Silvio Brusaferro nel corso del punto stampa settimanale, è scesa al 9,8% di occupazione delle terapie intensive, sotto la soglia del 10%. Pur avendo ancora i ricoveri ordinari leggermente sopra il limite (al 15,4%, poco sopra la soglia del 15%) e l’incidenza sopra 50 casi per centomila (a 79,5) l’isola potrebbe tornare in zona bianca.

Stando ai dati della bozza, la Sicilia, insieme alla Provincia autonoma di Bolzano e Calabria sono le Regioni/PA che registrano questa settimana il valore più alto dell'incidenza di casi di Covid-19. Le tre regioni/PA registrano rispettivamente, un'incidenza pari a 79,5 per 100mila abitanti (Sicilia), 70,6 (PA Bolzano) e 63,6 (Calabria).

Nell’ultima settimana di monitoraggio "il tasso di occupazione in terapia intensiva è in lieve diminuzione al 5,7% (rilevazione giornaliera Ministero della Salute), con una lieve diminuzione del numero di persone ricoverate da 554 (14/09/2021) a 516 (21/09/2021)". Anche "il tasso di occupazione in aree mediche a livello nazionale - secondo il report settimanale - diminuisce leggermente al 6,8%. Il numero di persone ricoverate in queste aree è in lieve diminuzione da 4.165 (14/09/2021) a 3.937 (21/09/2021)".

Ancora in calo, poi, l’indice Rt in Italia, che nell’ultima settimana di monitoraggio scende a 0,82 contro lo 0,85 dei sette giorni precedenti. In netta discesa l’incidenza, che torna sotto la soglia di rischio dei 50 casi per centomila abitanti a 45 casi per centomila (la scorsa settimana era a 54, quella precedente a 64).

"Nel periodo 1 - 14 settembre 2021 - si legge nella bozza del report settimanale di monitoraggio - l’Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato pari a 0,82 (range 0,81 - 0,82), al di sotto della soglia epidemica ed in diminuzione rispetto alla settimana precedente. Resta stabile l’indice di trasmissibilità basato sui casi con ricovero ospedaliero (Rt=0,86 (0,82-0,90) al 14/9/2021 vs Rt=0,86 (0,82-0,90) al 7/9/2021)".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X