Domenica, 26 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Coronavirus: in Sicilia 831 nuovi casi, cala l'indice di positività ma ricoveri sempre in crescita
IL BOLLETTINO

Coronavirus: in Sicilia 831 nuovi casi, cala l'indice di positività ma ricoveri sempre in crescita

di

Sono 831 i nuovi casi di Coronavirus registrati in Sicilia nelle ultime 24 ore, su quasi 22 mila (21.921) tamponi processati. In calo l'indice di positività: 3,8% (ieri era 5,2%). Il numero di casi è di poco maggiore rispetto a ieri (+3%), ma i tamponi elaborati sono molti di più (+41%, ieri erano  15.589). Cinque i decessi. Ancora in aumento i ricoveri. E' quanto emerge dal bollettino odierno trasmesso dal ministero della Salute.

Ricoveri ancora in crescita

Anche oggi continuano a crescere i ricoveri, parametro da tenere d'occhio per un eventuale rischio dell'Isola di finire in zona gialla. I pazienti ricoverati per Covid sono 15 in più rispetto a ieri, di cui 11 nei reparti di degenza ordinaria e 4 in terapia intensiva. Il totale dei ricoverati sale a 402 (362 ordinari e 40 in intensiva). Attualmente la Sicilia registra l'11,7% di ospedalizzazioni e il 5,6% di terapie intensive.

I nuovi positivi

La Sicilia oggi è la seconda regione per numero di nuovi contagi, dopo il Veneto (888). Gli attuali positivi sono 12.547, +452, di cui 12.145 in isolamento, +437. I guariti oggi sono 374.

I dati per provincia

A livello provinciale, Palermo con 209 è di nuovo la prima provincia per numero di nuovi casi (ieri erano 210). Seguono Catania con 203, Agrigent0 128, Caltanissetta 77, Trapani 73, Ragusa 72, Siracusa 37, Enna 30 e Messina 2.

Musumeci: "La Sicilia non è in zona criticità, ma stiamo all'erta"

Il numero dei contagi "non mi preoccupa, ma mi induce a occuparmene di più. Guai se ci dovessimo preoccupare noi che gestiamo la pandemia", dice il governatore siciliano Nello Musumeci a margine della presentazione della nuova terapia intensiva al Policlinico di Palermo.
"Siamo sempre all’erta, non ci siamo mai rilassati, non abbiamo mai abbassato la guardia. Sapevamo che questa evoluzione avrebbe raggiunto numeri di un certo significato, ancora non siamo in una zona di criticità ma certamente se avessimo più vaccinati e più prudenza nella condotta singola e collettiva non avremmo necessità di guardare all’autunno con particolare apprensione", conclude Musumeci.

I dati nazionali

A livello nazionale, sono 7.230 i nuovi casi di Covid-19 accertati in Italia, con un incremento di 634 rispetto a ieri. Il numero di tamponi e test è stato pari a 212.227, in flessione di 3.500 rispetto a ieri, e l’indice di positività è salito al 3,4% dal 3,1 di ieri.
I decessi registrati oggi sono 27, portando il totale del numero di vittime a 128.163 dall’inizio dell’epidemia nel nostro Paese. In aumento il numero di ricoveri: +100 nei reparti ordinari, per un totgale al momento di 2.409, mentre è +8 nelle terapie intensive, per un totale al momento di 268, e con ingressi giornalieri pari a 25 (ieri 14). Gli attuali positivi sono 101.046 (ieri 97.220); le persone in isolamento domiciliare sono 98.369 (ieri 94.651).

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X