Mercoledì, 26 Gennaio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Coronavirus e varianti, quanto sono efficaci i vaccini e con quale percentuale
GLI STUDI

Coronavirus e varianti, quanto sono efficaci i vaccini e con quale percentuale

coronavirus, variante delta, Sicilia, Cronaca
Fiale di vaccino Moderna e Johnson and Johnson

Vaccini, varianti e immunità. Con l'avanzare della variante Delta è sempre più importante completare il ciclo vaccinale: lo dimostrano gli studi sull'efficacia dei vari sieri.

Un vaccinato può essere infettato dal Covid?

Secondo uno studio pubblicato sul New England Journal of Medicine, i vaccini Pfizer e Moderna sono efficaci nel prevenire le infezioni al 91% con due dosi e all'81% dopo una dose. La carica media virale era inferiore del 40% nei partecipanti parzialmente o completamente vaccinati rispetto ai partecipanti non vaccinati, il rischio di sintomi febbrili era inferiore del 58% e la durata della malattia era più breve.

Una sola dose di vaccino protegge meno?

Una sola dose di vaccini ha minore efficacia nel proteggere dalla variante Alfa anche se ha un'efficacia dell'80% dal prevenire forme gravi della malattia. Per quanto riguarda le forme lievi, dopo la prima dose la protezione va dal 50-60% di AstraZeneca al 70-75% di Pfizer.

Cosa cambia con le varianti?

Contro la variante Alfa, attualmente dominante in Italia, c'è un livello di protezione dalla malattia e dall'infezione del 90-95% con Pfizer e Moderna e del 70-75% con AstraZeneca. Le cose cambiano leggermente con la variante Delta: la protezione con i vaccini Pfizer e Moderna scende all'85-90%, con AstraZeneca al 65-70%. Con una dose soltanto, nei confronti della Delta, Pfizer arriva appena al 30% di efficacia e AstraZeneca al 20%.

Qual è il rischio di finire in terapia intensiva?

I vaccinati corrono il rischio di infettarsi ma raramente si aggravano, lo dimostrano i dati inglesi dove il numero dei contagi è schizzato in alto mentre i ricoveri e i decessi sono rimasti molto bassi.

Se ho contratto il virus e sono vaccinato posso contagiare altre persone?

Prima dell'avvento della variante Delta, i casi di infezione tra vaccinati erano molto pochi. Adesso le cose sembrano essere cambiate ma non ci sono molti dati a supporto: è probabile che si possa essere contagiosi anche da vaccinati ma meno rispetto a un non vaccinato.

Chi è più protetto e chi meno: quali sono le percentuali?

Con la variante Delta, chi non è vaccinato ha zero di protezione, chi ha fatto una dose è protetto al 20-30%, chi è guarito al 60-70%, chi ha fatto due dosi di vaccino è al 70-80% e chi ha fatto la malattia e poi il vaccino probabilmente è al 90%.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X